Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania, un pari difficile da digerire contro il Foggia
La Juve Stabia vince e relega gli etnei al sesto posto

La vittoria a sorpresa delle vespe contro la capolista Ternana, dominatrice indiscussa del girone, complica i piani dei rossazzurri, che adesso si aggrappano alla decisione del Collegio di Garanzia del Coni, che potrebbe restituire i due punti di penalizzazione tolti

Antonio Costa

Novanta minuti di fuoco e una classifica ridisegnata al fotofinish che rivoluziona i piani del Catania in chiave playoff. Non sono mancati i colpi di scena nell’ultima giornata della regular season di Serie C, nella quale i rossazzurri non sono riusciti ad andare oltre il pari sul campo del Foggia, pur recuperando il doppio svantaggio grazie a due reti di Golfo.

Il 2-2 tra i pugliesi e il Catania cambia così il piazzamento finale di entrambe le squadre, ora rispettivamente sesta e nona, che per uno scherzo del destino si incontreranno nuovamente domenica prossima al “Massimino” nel primo turno dei playoff. A cambiare i progetti dei rossazzurri il successo della Juve Stabia sul campo della Ternana, sconfitta per 4-3 sul proprio campo ad una manciata di secondi dal fischio finale.

Una vittoria che ha permesso alle vespe di staccare il Catania di due punti, facendo salire i campani a quota 61 e dandogli la possibilità di strappare in extremis la quinta posizione proprio alla squadra di Francesco Baldini. Una beffa difficile da digerire per gli etnei, destinati a giocare contro la Casertana fino al 93’ della sfida di Terni, quando è arrivato l’autogoal degli umbri che ha regalato ai gialloblu, in un colpo solo, successo e sorpasso in classifica.

Per il Catania quindi l’incrocio dei playoff è cambiato proprio in extremis, ma tutto resterà in bilico per settantadue ore.
Mercoledì 5 maggio il Collegio di Garanzia del Coni valuterà infatti la richiesta di restituzione dei due punti di penalizzazione avanzata dai rossazzurri nei mesi scorsi. E sarà una decisione destinata a far discutere in qualunque caso e che, nel caso fosse accettato quanto chiede il Catania, regalerebbe il quinto posto alla squadra di Baldini, che troverebbe così quella Casertana sfumata all’ultimo istante come avversario del primo turno degli spareggi per la promozione in Serie B.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×