Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Calcio Catania, ricorso dichiarato inammissibile
Non saranno restituiti i punti di penalizzazione

La decisione meno attesa è arrivata. Adesso la squadra etnea rimane al sesto posto con la beffa delle spese legali da dover sostenere. Intanto sul fronte societario si attende ancora per gli esiti della trattativa

Antonio Costa

La classifica del girone C di Serie C rimane inalterata e non ci saranno variazioni negli accoppiamenti del primo turno dei playoff. Nel tardo pomeriggio infatti il Collegio di Garanzia del CONI ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dal Calcio Catania lo scorso 9 dicembre, valutando solo oggi la possibile restituzione dei due punti di penalizzazione inflitti alla società rossazzurra ad inizio stagione.

Oltre al danno per gli etnei anche la beffa del pagamento delle spese legali per un ammontare di cinquemila euro, che si aggiungono all’ammenda di 500 euro confermata insieme alla penalizzazione in classifica. Il Catania quindi resta sesto e domenica alle 17:30 ospiterà il Foggia al Massimino nel primo turno dei playoff, mentre la Juve Stabia giocherà regolarmente contro la Casertana, che sarebbe stata l’avversario dei rossazzurri in caso di restituzione dei due punti.
Sono però ore caldissime anche sul fronte societario, perché Sigi attende di ricevere quanto prima la nuova offerta d’acquisto da parte di Joe Tacopina, che è ancora interessato ad acquistare il club.
Secondo ciò che trapela la proposta dell’avvocato italo-americano potrebbe essere leggermente al ribasso rispetto a quella già presentata nei mesi scorsi e che aveva portato all’intesa con l’attuale proprietà del Catania, con cui arrivarono le firme sul contratto preliminare d’acquisto, vanificate dalla scadenza dei termini per il closing.

Adesso dunque una nuova attesa per quella che è ormai diventata una lunga ed ennesima odissea, che i tifosi rossazzurri sperano possa essere l’ultima, considerando che per Sigi al momento non sembra esserci alcun piano B, se non quello di cercare nuovi investitori. La strada che portava sulle tracce di un’altra realtà imprenditoriale locale pronta a contendere il Catania a Tacopina pare infatti essersi interrotta bruscamente e tutto l’ambiente confida solo in proposte concrete, per non rivivere nuovamente l’incubo del rischio di fallimento che ha caratterizzato buona parte della scorsa estate.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×