Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Pallanuoto, l'Ekipe Orizzonte annaspa contro la Roma
In A2 maschile la Nuoto Catania conquista i play off

Etnee punite dalle più ciniche capitoline. «È stata una delle partite più brutte della nostra stagione - commenta la presidente Tania Di Mario - ma farò in modo che non accada mai più». Soddisfazioni invece per le formazioni catanesi inserite nel girone Sud di Serie A2 maschile 

Dario Giuffirida

Troppo brutta per essere vera. La prestazione sciorinata, ieri pomeriggio, dall’Ekipe Orizzonte nell’ultimo turno del Preliminary Round Scudetto contro la SIS Roma rappresenta un paio di passi indietro rispetto a quanto esibito dalle stesse rossazzurre appena quattro giorni fa nel pareggio interno contro Padova. Le capitoline espugnano la Scuderi con un 5-10 che ben rappresenta quanto mostrato dalle due compagini in gara: ciniche e compatte le romane, confusionarie e troppo inclini al black out le etnee

Segnali sicuramente non confortanti, per il gruppo allenato da Martina Miceli che, nel prossimo fine settimana, ritroverà ancora una volta le giallorosse, ma stavolta per la serie delle semifinali play off scudetto. Eppure le catanesi avevano cominciato meglio, con le reti di Barzon e Palmieri a creare il primo break della sfida, già al 3’ minuto. Le ospiti, però, rispondono alla grande nel finale della prima frazione, con Avegno e Picozzi che ristabiliscono la parità. L’Ekipe Orizzonte spreca innumerevoli assalti, venendo punito regolarmente dalle ragazze di Marco Capanna, brave a tramutare ogni sbavatura offensiva delle siciliane in opportunità per andare a rete. 

Così, dopo aver pareggiato il momentaneo 3-2 di Claudia Marletta, in apertura di secondo quarto, allungano con la doppietta di Avegno e la rete di Tabani, infliggendo un pesante parziale di 1-4 alle padrone di casa per il complessivo 3-6 di metà gara. La seconda parte del confronto non vede l’auspicata reazione delle etnee, che nell’ultimo parziale permettono alle ospiti di allungare ulteriormente con l’1-3 di frazione. A fine gara la presidente dell’Ekipe Orizzonte, Tania Di Mario, è perentoria: «Non avremmo mai voluto giocare una partita del genere, probabilmente una delle più brutte della nostra stagione. Abbiamo però la fortuna che il nostro cammino non sia finito qui. È un momento delicato - aggiunge - ma di fatto lo è stato praticamente per tutto l’anno. La Roma voleva vincere, noi invece siamo venuti a fare una passeggiata e io farò in modo che una cosa del genere non accada mai più».

Sabato di segno positivo, invece, per le formazioni catanesi inserite nel girone Sud di Serie A2 maschile, impegnate nelle gare interne in programma anch’esse alla Scuderi. La Nuoto Catania, dopo un primo quarto combattuto, regola senza eccessivi problemi la Canottieri Napoli per 12-5 conquistando l’accesso matematico ai play off verso la Serie A1 con due turni d’anticipo. I rossazzurri allungano nei due parziali centrali, imponendo un doppio 3-0 ai campani che indirizza pesantemente il risultato. Nove su tredici i marcatori di giornata nel gruppo a disposizione di coach Peppe Dato, che nel post gara commenta: «Abbiamo conquistato i play off quando mancano due partite al termine di questa prima fase. Sono contento - aggiunge - perché oggi i più giovani della squadra hanno trovato più spazio, loro sono capaci di affrontare anche prove più complesse ma confrontarsi e fare esperienza è sempre importante».

Bene anche la Muri Antichi, che regola 18-9 la Rari Nantes Arechi. Tra i ragazzi di coach Scorza si distinguono Camilleri e Tringali, autori rispettivamente di cinque e quattro reti, in una sfida che ha visto i catanesi saper reagire all’iniziale 0-2 imposto dagli ospiti. Il tecnico etneo, a fine gara, si proietta già alle prossima sfida in casa dell’Acquachiara, che mette in palio il secondo pass per i play off: «La squadra è in salute, abbiamo nuotato molto, abbiamo partecipato tutti al gioco ed è stata, nel complesso, una prestazione corale convincente. Contro Acquachiara sarà dura - continua - una finalissima: chi vince va in paradiso e chi perde va all’inferno». 

CLASSIFICHE SERIE A1 FEMMINILE – PRELIMINARY ROUND SCUDETTO
Plebiscito Padova 16; Ekipe Orizzonte 10; SIS Roma 7; CSS Verona 1
SEMIFINALI PLAY OFF
Plebiscito Padova vs CSS Verona Ekipe; Orizzonte vs SIS Roma
SERIE A2 MASCHILE – GIRONE SUD
Nuoto Catania 24; Muri Antichi 16; Acquachiara 13; C.C. Napoli 12; R.N. Arechi; CUS Messina 2.
Si qualificano ai play off le prime due classificate.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×