Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Muos, la visita embedded di 40 giornalisti
Dall'Istituto di sanità via libera ai lavori

Invitati dal consolato Usa a verificare «la trasparenza e la collaborazione per la salute di tutti i cittadini», decine di cronisti hanno visitato ieri la base Nato di Niscemi, in concessione agli Stati Uniti, dove sono bloccati i lavori di costruzione delle antenne militari satellitari. Tra tante domande e qualche dubbio irrisolto sui dati, il tour si conclude tra le proteste degli attivisti. Mentre arrivano le prime indiscrezioni sui risultati delle tanto attese analisi che decideranno il futuro dell'impianto. Guarda il video e le foto

Hamburger e hot dog. Una grande bacinella con ghiaccio e bibite. «Thank you» e «You're welcome» davanti al barbecue. Sembrerebbe una fiction americana, se la location non fosse la base di un'antenna Telecom Italia al posto di un bel prato inglese. E' uno degli spaccati di vita quotidiana all'interno della base Usa di Niscemi, dove è in costruzione il sistema Muos e dove ieri sono stati invitati dal consolato statunitense circa 40 giornalisti locali e nazionali. «Per mostrarvi come stiamo lavorando, in totale trasparenza e collaborazione per la salute di tutti i cittadini», spiega Luca Goretti, vice capo di gabinetto del ministero della Difesa italiano, in riferimento alla preoccupazione dei niscemesi sugli effetti delle onde elettromagnetiche delle antenne militari in costruzione e di quelle già esistenti. Argomento sul quale, appena il giorno prima della visita embedded, si è pronunciato l'istituto superiore di sanità, con una relazione preliminare attesa dal 31 maggio e su cui si baserà anche il Tar siciliano – il prossimo 9 luglio – per decidere sul futuro dell'impianto al momento bloccato.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×