Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania-Etna, torna la cronoscalata dopo undici anni
L'evento è stato presentato a Palazzo degli Elefanti

La competizione a tempo sarà un'occasione per valorizzare il paesaggio dell'Etna. Durante la conferenza anche i sindaci di Catania, Belpasso e Nicolosi è stata presentata l'iniziativa, che sarà possibile seguire anche in diretta tivù

Redazione

Tutto pronto per la 46esima edizione della cronoscalata Catania-Etna. Sabato le prove, domenica la gara. I 4,7 chilometri di percorso su cui si svolgerà la competizione avranno come scenario i luoghi più suggestivi del vulcano. Oggi a Palazzo degli Elefanti organizzatori e amministratori dei vari Enti coinvolti hanno illustrato i dettagli dell’evento. Tutto sarà fatto in sicurezza. Nel tracciato sono presenti guardrail di ultima generazione, chicane e speciali balle di fieno per rendere il percorso meno insidioso.

«Siamo felici e orgogliosi – ha ricordato il sindaco Salvo Pogliese - di poter ospitare nella sala giunta di Palazzo degli Elefanti una conferenza stampa che sancisce il ritorno sulla scena sportiva di un evento che ha destato sempre grande attenzione mediatica e ha appassionato i tantissimi amanti del rally e dell'automobilismo».

A parlare è stato anche Mike Canizzaro, organizzatore dell'evento. «Non è stato facile – ha spiegato  Cannizzaro – Abbiamo coinvolto vari e siamo riusciti a superare tutti gli ostacoli. E questo è stato possibile grazie al supporto del Parco dell’Etna, della Città Metropolitana di Catania, dei comuni di Belpasso e Nicolosi e al prezioso supporto del dell’Automobile club di Catania».

Nata negli anni Venti, l’edizione numero zero si svolse nel 1924. Motivi di sicurezza hanno imposto lo stop. Quest’anno si sperimenta la gara senza pubblico, la competizione avrà così maggiori standard di sicurezza. Dopo una lunga pausa durata 11 anni, i tornanti dell’Etna ospiteranno ancora una volta la storica competizione sportiva.

All’incontro con la stampa c’era anche Enrico Grimaldi, quattro volte vincitore della cronoscalata. Tra i presenti anche i sindaci di Belpasso e Nicolosi, Daniele Motta e Angelo Pulvirenti. Nella due giorni sarà presente un osservatore di Aci sport. «Puntiamo – ha spiegato Cannizzaro – ad ottenere la titolazione Tivm(Trofeo italiano velocità montagna). La Catania-Etna sarà valida per il campionato siciliano di Aci sport».

A decretare i vincitori della Catania-Etna sarà il miglior tempo. Saranno inoltre premiati i primi dieci assoluti. Alla gara parteciperanno diverse scuderie siciliane e della provincia di Catania in particolare. Al momento sono oltre 160 gli iscritti. Approfondimenti e informazioni sulla gara si potranno seguire su cataniaetnacronoscalata.it e in diretta tv sul canale 11 del digitale terrestre. Domenica, infatti, a partire dalle 9, con il supporto tecnologico di videobank l’emittente Video Mediterraneo seguirà le fasi salienti della gara. Il commento televisivo è affidato a Ruggero Sardo che per l’occasione avrà il supporto di due esperti del settore. Il team organizzativo che ha realizzato la cronoscalata ha avuto in prima linea Mike Cannizzaro, Luciano Zuccarello, Max Lo Verde, Pro loco di Nicolosi, Catania corse e Belpasso corse. 

Aggiornamento di mercoledì 19 maggio 2021.

La gara a tempo che si sarebbe dovuta disputare tra le strade dell'Etna è stata rinviata a data da destinarsi a causa della cenere vulcanica caduta lungo il circuito in cui si sarebbe svolta la cronoscalata. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×