Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Nasce il nuovo liceo artistico alla scuola Morvillo
Preside: «Investiamo in nuovi progetti per il futuro»

La scuola nel cuore di Catania vanta già l'indirizzo tecnico chimico e microbiologico e i percorsi Economico-turistico e Professionale. Adesso il preside Raimondo Ferlito apre alle arti figurative. «Cercheremo di essere punto di riferimento», afferma

Redazione

L'istituto scolastico Francesca Morvillo arricchirà la propria offerta formativa inaugurando un nuovo percorso liceale di arti figurative e di grafica. Il plesso scolastico di via Biancavilla, nel cuore del capoluogo etneo, vanta già al suo interno l'istituto tecnico Chimico e Microbiologico e i due indirizzi ad esaurimento Economico-turistico e Professionale dei servizi per la Sanità e Assistenza sociale per formare operatori socio assistenziali.

 A spiccare nel ventaglio di indirizzi offerti dall'istituto è l'indirizzo Biotecnologico, che si è affermato come una realtà unica sul territorio, formando moltissimi giovani della provincia e offrendo loro concreta possibilità di inserimento nel mercato del lavoro. Nello specifico, nei settori chimico, ambientale e sanitario, ma anche medico-farmaceutico, agrario e alimentare, in aziende pubbliche e private. La scuola conta dei laboratori informatici, linguistici e di sperimentazione pratica nell’ambito della chimica e della fisica, permettendo una solida formazione pratica oltre che teorica. Adesso, accanto a questi percorsi, il preside Raimondo Ferlito ha tracciato la strada per l’apertura del nuovo indirizzo artistico

Il nuovo indirizzo è finalizzato alla valorizzazione dello studio della Storia dell’arte e dell’apprendimento delle discipline artistiche, geometriche, grafiche e pittoriche, nonché alla conoscenza dei materiali e la loro lavorazione. La scuola offrirà nuovi spazi laboratoriali. «Siamo veramente orgogliosi - afferma Ferlito - di inaugurare questa nuova realtà formativa. A dimostrazione del fatto che la nostra scuola, sempre in divenire, intende investire in una nuova progettualità includendo oltre agli studi tecnico-professionali anche un percorso liceale di grande qualità. L’obiettivo è affermarci come nuovo punto di riferimento anche per gli studi artistici e delle arti figurative e grafiche». L'istituto scolastico dedicato alla magistrata che ha perso la vita insieme al marito Giovanni Falcone nella strage mafiosa di Capaci, ampliando i propri campi di scelta, vuole continuare a essere punto di riferimento per l'inclusione e per l'affermazione dei valori della legalità.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×