Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Muos, l'Iss chiede un nuovo incontro
Divergenze tra tecnici ministeriali e regionali

Il primo luglio gli esperti chiamati a pronunciarsi sulla costruzione dell'impianto a Niscemi, in contrada Ulmo, dovranno confrontarsi nuovamente per chiarire i punti di contrasto. A dichiararlo, attraverso Facebook, è il docente del politecnico di Torino Massimo Zucchetti. Fino alla prossima riunione la relazione - che potrebbe subire delle modifiche - non verrà pubblicata

Carmen Valisano

«Importanti divergenze su alcuni aspetti tecnici». Per questo motivo la pubblicazione della relazione dell'Istituto superiore di sanità sul Muos - l'impianto in costruzione a Niscemi, all'interno della base militare Usa - è stata rinviata. A renderlo noto, attraverso Facebook, è Massimo Zucchetti, docente del Politecnico di Torino e uno degli esperti delegato dalla Regione. Lo studio era atteso per la scorsa settimana, ma solo adesso si conosce il motivo del ritardo.

Che i pareri tra i tecnici dell'Istituto e quelli nominati dell’assessorato regionale all'Ambiente fossero discordanti lo aveva spiegato lo stesso Zucchetti qualche giorno fa a CTzen. Pomo della discordia è la differente posizione sugli effetti dell'elettromagnetismo. Infatti, spiega lo stesso docente, «a causa di importanti divergenze su alcuni aspetti tecnici (principalmente sulla pericolosità delle emissioni elettromagnetiche del Muos, ma non solo) fra gli esperti del Iss ed alcuni componenti del tavolo tecnico di confronto sul Muos (fra cui i tre esperti raccomandati dalla Regione Sicilia, fra cui il sottoscritto) vi sarà una ulteriore riunione del tavolo tecnico presso Iss il primo luglio a Roma, per continuare la discussione».

Dal nuovo confronto tra gli studiosi sarà possibile ricevere una notizia attesa sia dal fronte degli attivisti che si battono contro l'impianto in costruzione in contrada Ulmo che dei vertici militari statunitensi. «Fino ad allora - scrive ancora Massimo Zucchetti - è (sarebbe) riservata sia la diffusione della relazione Iss (che tra l'altro a questo punto potrebbe anche essere modificata) che delle note di commento degli altri componenti il tavolo tecnico». Il docente ha deciso di rendere nota la situazione per chiarire il percorso tortuoso di una vicenda di tale portata. «C'era comprensibilmente un poco di confusione in giro. Così dovrebbe esser chiaro: su cosa ci riservi il futuro, lo scopriremo solo vivendo». All'ombra o meno delle grandi parabole made in Usa.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews