Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Travolta in via Etnea da una moto ad alta velocità
«Mia figlia viva per miracolo. Serve più attenzione»

L'incidente è avvenuto mercoledì intorno alle 13, quando Amalia, 18 anni, è stata investita da un centauro che percorreva la strada ad alta velocità. L'appello della madre: «Cerchiamo donatori di sangue»

Carmelo Lombardo

Foto di: Salvo Catalano

Foto di: Salvo Catalano

«Quanto accaduto ad Amalia vorrei che sensibilizzasse più persone possibili a rispettare le regole della strada. Dico a tutti i guidatori di stare attenti e rispettare la vita degli altri». Vita Maria Catalano non ha ancora del tutto superato il grande spavento per quanto accaduto a sua figlia Amalia, 18enne che mercoledì, intorno alle 13, è stata travolta da un centauro mentre si trovava in via Etna. Nell'impatto con la moto, che sarebbe scesa ad alta velocità dalla corsia dedicata agli autobus, è stato coinvolto anche un ragazzo col monopattino. Amalia ha riportato la peggio, mentre il motociclista sarebbe scappato per poi essere fermato poco più avanti. 

La ragazza, che è rimasta a terra gravemente ferita, è stata soccorsa dai volontari della sede della Croce rossa che si trova a pochi metri da dove è accaduto l'incidente. Subito dopo è stata portata al Policlinico di Catania. Adesso si trova ricoverata al reparto Ortopedia. «Nel giro di poche ore Amalia ha subito due interventi, per le fratture scomposte che ha riportato - racconta Catalano - Tibia e perone sono fuoriusciti. Inoltre ha riportato fratture anche al bacino, motivo per cui ha perso molto sangue e così siamo stati costretti a lanciare un messaggio per invitare chiunque volesse a donare sangue». Amalia, infatti, ha dovuto fare i conti con l'emoglobina eccessivamente bassa e ha dovuto subire una trasfusione. Adesso, però, sembra essere fuori pericolo.

«Continuiamo a chiedere a chiunque di donare sangue - aggiunge la donna - Abbiamo ancora bisogno, per questo motivo abbiamo esteso l'invito ad amici e a chiunque sia disponibile. Amalia dovrà subire altri interventi e, soprattutto, sostenere un lungo periodo di riabilitazione. Spero che questo brutto episodio faccia diminuire quanto stiamo vedendo sulle nostre strade. Dopo il lockdown la gente sembra esagitata: dico a tutti di fare attenzione, ma soprattutto a prestare soccorso dopo un incidente». Intanto l'uomo che si trovava in moto è stato identificato dalla polizia. La famiglia comunica che sporgerà denuncia.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×