Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Tornano musica e arte con il Marranzano World Fest
Dal cuntu popolare siciliano fino al rap internazionale

Dal 25 al 27 giugno a Catania si terrà l'anteprima del festival, dall'1 luglio ci si sposta all'anfiteatro Turi Ferro a Gravina di Catania. Al centro, come sempre, lo strumento che è simbolo di incontro armonico tra cultura locale e villaggio globale. Guarda le foto

Redazione

Si rinnova l’appuntamento con il Marranzano World Fest, il festival che unisce musica popolare siciliana e internazionale. Tre giornate di preludio e quattro di Festival in cui mondi apparentemente diversi si incontrano attraverso musica, arte, storie, cultura. La 12esima edizione ruota attorno alle forme della narrazione popolare, in tutte le sue sfaccettature. Dal cuntu al rap passando per le tante forme del canto popolare e delle arti di strada. Il minimo comune denominatore, come sempre, resta il marranzano come simbolo di incontro armonico tra cultura locale e villaggio globale

La musica popolare, dell’isola e d’oltreoceano, la valorizzazione della tradizione siciliana che acquista ancora più significato se accostatac alla scoperta di giovani artisti internazionali che saranno in residenza artistica a Catania grazie al progetto europeo Tremolo. L’anteprima della 12esima edizione del Marranzano World Fest si terrà dal 25 al 27 giugno a Catania, tra Piazza dei Libri, Castello Ursino e Pozzo di Gammazita, dove tra presentazioni, laboratori, talk e proiezioni, sono attese le performance di numerosi artisti tra cui l’esordio del progetto siculo-brasiliano Sonu Bandido, il cantastorie Luigi Di Pino, la piccola orchestra di Angelo Daddelli e i Picciotti e molti altri. 

L’evento entrerà nel vivo con l’opening in programma il 1° luglio, quando tra Castello Ursino e Palazzo Biscari ci si addentrerà nel mondo del racconto della musica popolare con Gaspare Balsamo, Giovanni Calcagno, i fratelli Napoli, Rita Botto, a confronto con il griot senegalese Jali Diabate e il narratore iracheno Yousif Jaralla e con i rapper Picciotto e Il Dottore. Dal 2 al 4 luglio il corpo centrale di questa edizione si trasferisce poi nella nuova cornice dell’anfiteatro Turi Ferro a Gravina di Catania, dove sarà possibile per un ampio pubblico di godere degli spettacoli in tutta sicurezza davanti a un panorama mozzafiato.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×