Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

A Linguaglossa arrestato il chimico delle droghe
In casa 153 chili di marijuana e 1,5 chili di hashish

All'interno dell'abitazione del 38enne, che adesso è finito agli arresti domiciliari, sono stati trovati anche una piantagione di canapa indiana, acidi e prodotti per la trasformazione della droga e 600 grammi di funghi allucinogeni. Guarda il video

Redazione

I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Randazzo hanno arrestato un 38enne, di nazionalità argentina ma residente a Linguaglossa, ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nel paesino etneo, l’uomo avrebbe portato avanti l'attività di produzione, trasformazione e vendita di marijuana e dei suoi derivati nella sua casa in via Fonte del Paradiso

Con un binocolo, i militari hanno notato sul terrazzo dell'abitazione una piantagione di canapa indiana . Quando hanno deciso di intervenire, l'uomo si è barricato dentro ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Randazzo per aprire la porta. Una volta dentro l’appartamento, i carabinieri sono stati investiti dall’aria resa quasi irrespirabile da una grande quantità di marijuana, già essiccata, triturata e pronta per la lavorazione, che era custodita all’interno di vari contenitori per un peso complessivo poi rivelatosi di 153 chili

Per procedere a un’accurata perquisizione, vista la presenza di acidi e prodotti per la trasformazione della droga , è stato necessario l’intervento dei pompieri che hanno messo in sicurezza l’ambiente consentendo ai militari di rinvenire, nascosti in una stanza il cui accesso era occultato da un armadio, 1.500 grammi di hashish, un barattolo contenente circa 600 grammi di funghi allucinogeni, 250 grammi di sostanze solitamente utilizzate per il taglio della cocaina, due bilance di precisione e numerosi sacchetti per il confezionamento delle dosi di sostanza stupefacente. 

In un’altra stanza, poi i militari hanno trovato una serra indoor con 156 piante di canapa indiana in vasi dell’altezza di circa un metro ciascuna. Il locale era munito di impianti d’irrigazione e riscaldamento, mediante apposite lampade, di termoigrometro per la regolazione della temperatura e del grado di umidità. Tutto il materiale è stato sequestrato mentre l’uomo, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×