Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

A Belpasso la nuova Democrazia cristiana di Cuffaro
Punta sull'esperienza: da un avvocato a uno studente

Nelle intenzioni c'è il saldo mantenimento delle origini e dei valori. Anche quelli della fede. Da calare nella vita quotidiana, con alcune parole chiave: dialogo, costruzione e solidarietà. E dei precisi protagonisti, vicini al territorio

Umberto Triolo

Poker per la Democrazia Cristiana in provincia di Catania. Lo storico partito di De Gasperi, sul quale l'ex governatore Totò Cuffaro ha deciso di puntare le sue energie politiche, mette sul tavolo della scacchiera dell'Etna quattro volti nuovi con esperienze diverse. Nelle intenzioni c'è il saldo mantenimento delle origini e dei valori. Tempi diversi, quelli di oggi, ma con l'impegno a tenere vivi gli ideali coltivati da Luigi Sturzo per un'attività politica in cui il credo rappresenta una marcia in più rispetto alle logiche economiche.

Ed è così che accanto all'avvocato si trova il giovane studente universitario: insieme si ripromettono di ascoltare i bisogni della gente per tradurre le richieste in fatti e atti amministrativi. L'idea è di rivolgersi a chi, deluso dalle forze populiste e sovraniste, ha scelto di mettersi da parte. Tra i protagonisti anche un'insegnante, forte della sua esperienza educativa coi bambini e della lotta al tumore che l'ha resa ancora più caparbia e determinata. Ed è proprio pensando al futuro delle nuove generazioni, da non deludere e abbindolare con facili proclami da piazza, che ha scelto di scendere in campo. 

Parole chiave: dialogo, costruzione e solidarietà. Per questo, accanto alla «democrazia, cioè il potere del popolo – sottolinea il coordinatore cittadino di Belpasso, Massimo Corsaro, di professione legale – c'è la fede cristiana. Una forza che non è mai morta, semmai si è scissa». Ed ha le idee piuttosto chiare anche Francesco Giuffrida, studente universitario a Catania, iscritto al corso di laurea di Economia e Impresa, che rivendica non solo spazi per i giovani ma anche opportunità di formazione politica, civica e sociale. «In politica non ci si può improvvisare - dice - Bisogna scommettersi in prima persona tornando a essere presenti sui territori, nelle piazze. Tutto questo non mi spaventa perché mi rivedo in questo progetto della Democrazia Cristiana. Noi giovani ci aspettiamo chiarezza. Abbiamo diversi progetti ai quali stiamo già lavorando tra cui quello di un'aula studio».

E guarda oltre anche Lusiana Bellia che tutti i giorni, in aula, si impegna per formare i cittadini di domani. «Bisogna educare alla vita, alla voglia di fare», precisa. Per questo intende mettere a disposizione l'esperienza maturata come docente di sostegno, ma anche come donna che è riuscita a superare le difficoltà legate alla malattia. «Penso anche agli anziani, che sono una risorsa. Perché il passato ci appartiene e, senza passato, non può esserci futuro. Mi occuperò anche delle donne e della prevenzione, che è importantissima. Può salvare la vita e per questo apriremo degli sportelli».

Attenzione puntata anche sulle forze produttive etnee. Voce, dunque, alle piccole e medie imprese con Antonio Ingrassìa, responsabile delle attività economiche del territorio. Un gruppo, quello nato a Belpasso, che ha deciso di recuperare il senso di comunità politica ma che resta aperto a tutti coloro che hanno voglia di scommettersi.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×