Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Picchia moglie e suo padre, arrestato 35enne
Ad allertare le forze dell'ordine i vicini di casa

Il fatto è successo a Pedara, fermato un 35enne. Per un 56enne necessario il trasferimento al Pronto soccorso dell'ospedale Cannizzaro. La donna ha raccontato ai militari di subire violenze da quattro anni

Redazione

I carabinieri della stazione di Pedara hanno arrestato un 35enne del posto, responsabile di maltrattamenti in famiglia. In serata alcuni vicini, residenti di via Pappalardo, allarmati dalle grida, avevano telefonicamente sollecitato l’immediato intervento dei militari a causa di una violenta lite in famiglia. In effetti appena giunta sul posto la pattuglia di militari si è trovata davanti una donna, tremolante e in evidente stato d’agitazione, che indicava loro l’ingresso della propria abitazione aggiungendo che lei stessa, e addirittura il suocero, erano stati picchiati dal marito

I militari hanno trovato il 56enne padre dello scalmanato sanguinante dal volto, con un occhio tumefatto e con una profonda ferita al capo mentre l’aggressore, che puzzava di vino, versava in uno stato confusionale addebitando l’accaduto alla sua assunzione di bevande alcoliche, mostrandosi però pentito d’aver picchiato il padre. I militari hanno provveduto a far soccorrere dal personale del 118 il padre del ragazzo che, trasportato al Pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro.

La moglie invece, ascoltata dai militari, ha raccontato che i maltrattamenti persistevano ormai da circa quattro anni, nel corso dei quali il marito non le forniva i necessari mezzi economici per mantenere la famiglia e i loro bambini e che quella sera in particolare, poiché non era ancora rincasato, era andata a cercarlo sul posto di lavoro. «L’uomo, espletate le formalità di rito - fanno sapere i carabinieri in una nota stampa - è stato posto agli arresti domiciliari nella casa familiare da dove la donna, ovviamente, ha preferito allontanarsi».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×