Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Iniziano i lavori per l'asfalto al viale Mario Rapisardi
Cantiere per tutto agosto per livellare parti sconnesse

Il via libera dopo la posa dei cavi di alta tensione da parte di Terna, la stessa ditta che si è incaricata della sistemazione del manto stradale. Le operazioni interesseranno circa quattro chilometri: da piazza Marconi fino a piazza Santa Maria di Gesù

Redazione

Sono partiti stamattina i lavori di sistemazione dell'asfalto dell'intero viale Mario Rapisardi. Questi interventi seguono a quelli della posa di alcuni cavi della linea elettrica da parte di Terna, ditta incaricata a potenziare la rete dell'alta tensione. I lavori della ditta hanno lasciato dei dislivelli sull'asfalto della strada, che ora verranno ripianati con il nuovo manto bituminoso. Gli interventi, programmati dal Comune etneo, saranno eseguiti dalla stessa ditta e interesseranno un tratto di circa quattro chilometri che va da piazza Marconi a piazza Santa Maria di Gesù. 

Pippo Arcidiacono, assessore alla Viabilità della giunta guidata dal primo cittadino Salvo Pogliese, ha coordinato gli interventi con i funzionari comunali dell'ufficio Traffico urbano e l'impresa esecutrice. La partenza del cantiere è stata fissata nei giorni di luglio perché, secondo l'amministrazione, in questo periodo il traffico viario è più leggero. I lavori saranno svolti su quadranti ridotti, garantendo la percorrenza a corsie alternate, così da livellare le parti sconnesse. Il cantiere riguarderà viale Mario Rapisardi tutto il mese di agosto, con il contestuale divieto di sosta, che verrà disposto, per fasi successive, nei tratti interessati.     

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×