Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ryanair, sul portale italiano spunta Alfano
Il ministro per la tratta Comiso-Roma

La compagnia irlandese approfitta del caso della dissidente kazaka in cui è coinvolto il ministro dell'Interno, per promuovere la nuova tratta Comiso-Roma Ciampino. «Una cosa la so, presto andrò a casa con Ryanair», si legge sul portale italiano accanto alla faccia di Alfano. Voli a partire da 30 euro solo andata. In passato alcune promozioni hanno preso di mira Silvio Berlusconi. Guarda le foto

Redazione

«Una cosa la so, presto andrò a casa con Ryanair». Accanto allo slogan scelto dalla compagnia irlandese per lanciare la nuova tratta Comiso-Roma Ciampino, c'è la faccia perplessa del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, in questi giorni al centro del caso Shalabayeva, la moglie del dissidente kazako Ablyazov, espulsa dall'Italia e spedita ad Astana.

Ryanair ironizza sulla preoccupazione del ministro, nato ad Agrigento, in merito al voto di sfiducia in Parlamento. Per tornare in Sicilia, Alfano, potrà sfruttare le tariffe scontate della compagnia di Michaerl O'Leary: un volo di sola andata da Comiso a Roma al prezzo di 30 euro. Ma bisogna prenotare entro la mezzanotte di lunedì per viaggiare nei mesi di settembre e ottobre. Rimane, in ogni caso, una boccata d'ossigeno per i consumatori che hanno visto aumentare vertiginosamente i prezzi sulla tratta Roma-Catania, la più frequentata a livello nazionale, dopo la chiusura di Wind Jet.

La compagnia irlandese non è nuova a questo genere di campagne pubblicitarie. La vittima preferita del portale italiano è stata fino ad ora Silvio Berlusconi: quando il suo ex governo attraversava momenti di difficoltà, gli irlandesi suggerivano un'occasione per scappare, ovviamente con Ryanair. Mentre, in occasione della sentenza sul caso Mondadori che condannava l'ex premier a risarcire con 560 milioni di euro il rivale De Benedetti, sul sito compariva Berlusconi che affermava: «Ho 560milioni di motivi per scappare». E ancora ai tempi dello scandalo escort, oppure la scorsa estate quando, mentre al governo c'era Mario Monti e il proprietario di Mediaset meditava un ritorno in pista, la low cost consigliava all'ex premier: «Ma chi te lo fa fare? Vai in vacanza e risparmia». Ovviamente con Ryanair.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×