Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Muos, per Zucchetti c'è una «fuga di notizie»
Scarcerato il pacifista Turi Vaccaro

Ieri l'Ansa ha riportato stralci del rapporto - positivo - dell'Istituto superiore di sanità riguardo al Muos. Ma per Massimo Zucchetti, delegato dalla Regione Sicilia per stabilire la pericolosità dell'impianto di antenne satellitari in costruzione a Niscemi, si tratta di informazioni incomplete: «Non sono stati presi in esame gli allegati, e il rapporto non può essere usato a fini autorizzativi», afferma. Intanto, a Gela, è stata accolta l'istanza di scarcerazione per l'attivista arrestato dieci giorni fa durante la rievocazione dello sbarco alleato in Sicilia

Leandro Perrotta

«Vi era un accordo fra gentiluomini che prevedeva la non diffusione delle informazioni fino a quando non vi fosse stato un comunicato ufficiale. Mi pare che questo accordo non sia stato rispettato». Non nasconde la sua rabbia il professore Massimo Zucchetti, uno dei tre periti nominati dalla Regione Sicilia per la valutazione dell'impatto ambientale del Muos, il mega impianto di antenne satellitari dell'esercito Usa in costruzione a Niscemi. Il professore del Politecnico di Torino affida alle pagine del suo blog, Lo scienziato borderline, la risposta a quanto letto ieri sugli organi di stampa, anticipato dall'agenzia Ansa. Una vera e propria «fuga di notizie», che anticipa solo una parte di quanto contenuto all'interno della relazione finale dell'Istituto superiore di sanità. Secondo l'anticipazione del rapporto, il Muos «non è un rischio per la salute umana», «rispetta i limiti previsti dalla legislazione italiana» in materia di elettromagnetismo e non arrecherà «particolari problemi ad apparecchiature elettromedicali».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×