Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Tokyo 2020, bronzo per le catanesi Fiamingo e Santuccio
Le azzurre battono la Cina nella finale per il terzo posto

Rossella Fiamingo e Alberta Santuccio salgono sul podio insieme alle compagne Mara Navarria e Federica Isola. Vittoria per 23-21 dopo che in semifinale l'Estonia aveva imposto lo stop

Antonio Costa

Foto di: Augusto Bizzi/Federscherma

Foto di: Augusto Bizzi/Federscherma

Ancora una medaglia dal sapore siciliano per l’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. A regalarla la nazionale italiana femminile di spada, che ha centrato il bronzo grazie al successo per 23-21 contro la Cina nella finale per il terzo e quarto posto della gara a squadre. Una medaglia che porta la firma delle catanesi Rossella Fiamingo e Alberta Santuccio, affiancate da Mara Navarria e dalla giovanissima Federica Isola, protagonista della stoccata vincente.

All’indomani dell’argento conquistato dall’acese Daniele Garozzo nella prova individuale di fioretto maschile, la scherma azzurra centra così il podio per la terza volta in questa edizione delle Olimpiadi e lo fa grazie alla spinta delle atlete siciliane. Un riscatto innanzitutto per Rossella Fiamingo, nel cui palmares spiccano due titoli mondiali e l’argento olimpico conquistato a Rio 2016, e per l’altra spadista etnea in gara oggi, Alberta Santuccio, che nella gara individuale non erano riuscite ad arrivare sul podio.

Il bronzo è arrivato al termine del percorso iniziato, quando in Italia era ancora l’alba, con il successo ai quarti di finale per 33-31 contro la Russia. Stop in semifinale, dove l’Estonia ha avuto la meglio con un netto 42-34, prima del successo contro la Cina, che ha riportato la spada femminile azzurra a squadre sul podio venticinque anni dopo i giochi di Atlanta 1996.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×