Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

È arrivata la ruota panoramica a piazzale Sanzio
La location è cambiata nel giro di pochi giorni

Ieri l'ufficio comunale alle Attività produttive è arrivato alla decisione definitiva su dove montare l'attrazione. «Nessun problema coi privati. Scelta soluzione migliore in assoluto», afferma l'assessore Balsamo

Carmelo Lombardo

«Abbiamo scelto la location che reputavamo migliore in assoluto dopo averne valutate diverse. Non è semplice installare un'attrazione di queste dimensioni, avevamo bisogno dello spazio. L'area di piazzale Raffaello Sanzio è facilmente raggiungibile anche per chi proviene da fuori Catania e permette a tutti di godere sia della vista del mare che dell'Etna». L'assessore alle Attività produttive Ludovico Balsamo a MeridioNews commenta l'imminente installazione della ruota panoramica, dopo l'annuncio dato sui social dal sindaco Salvo Pogliese di quella che, da quanto scritto dal primo cittadino, richiamerà migliaia cittadini «non solo da Catania, ma da tutta la Sicilia».

Che Catania avrebbe dovuto ospitare la ruota panoramica non era mistero già da qualche settimana, tanto che a giugno l'ex sindaco e oggi consigliere comunale Enzo Bianco aveva già posto il quesito se la ruota di cui tanto si sente parlare in città sarebbe nata su un terreno comunale o meno. Ed effettivamente, nel giro di poche settimane, la location su cui sarebbe dovuta sorgere «l'attrazione volante», così citata nell'autorizzazione rilasciata dalla direzione Sviluppo e attività produttive, è cambiata più di una volta. Con un primo documento emesso il 16 luglio, infatti, la responsabile del procedimento Melina Scalisi concedeva alla società Soffiatti e Montenero Park Sas, l'area di 525 metri quadrati di suolo pubblico nell'area pubblica di piazzale Rocco Chinnici. Ma, dopo tredici giorni, lo stesso ufficio concede alla stessa ditta pugliese, che si occuperà della gestione dell'attrazione, l'area pubblica tra viale Raffaello Sanzio, via La Spezia e via Imperia.

In mezzo a questo cambio di location solo pochi giorni fa il sindaco Pogliese aveva dichiarato di una possibile installazione della ruota panoramica in corso dei Martiri della Libertà. «Ci confronteremo su una soluzione che possa contemperare varie esigenze», aveva dichiarato il sindaco. E proprio su corso dei Martiri in molti avevano notato i camion e le attrezzature su terreni che potevano non essere di interesse pubblico, come si chiedeva sempre l'ex primo cittadino Bianco, che il 27 luglio, vedendo le operazioni di montaggio, è tornato sulla questione con un post su Facebook.

È con una seconda concessione, quella di ieri, che il Comune autorizza la ditta a occupare l'area di piazzale Raffaello Sanzio. Nel documento gli uffici spiegano che durante le operazioni di montaggio nel piazzale Rocco Chinnici, scelto in precedenza, si è constatato che la ruota avrebbe creato disagi all'ordine pubblico. Così, con una mail, il 27 luglio la ditta ha chiesto che la ruota fosse trasferita nell'area che adesso è stata scelta definitivamente fino al prossimo 7 novembre. Lo spazio individuato tra via La Spezia, via Imperia e viale Sanzio ricade in un'area su cui opera Amt (Azienda metropolitana trasporti), la partecipata del Comune che si occupa di mobilità in città. Attiguo al piazzale dove girerà la ruota c'è il parcheggio che, come scritto dallo stesso Pogliese nel post in cui annuncia l'attrazione, faciliterà il raggiungimento della ruota insieme alla vicina fermata della metropolitana.

«Non c'è stato nessun problema con i privati. Questo terreno è di proprietà comunale. Abbiamo valutato diversi siti - conclude Balsamo - Tra tutte le aree individuate inizialmente, c'erano pure le ipotesi di montare la ruota in zona Plaja e in corso Sicilia. Si era pensato pure a un terreno privato, ma questo avrebbe significato altri costi a carico della ditta. Adesso crediamo di aver trovato la soluzione che potrà essere funzionale alle caratteristiche dell'attrazione, cercando di venire incontro anche alle comodità dei tanti che vorranno raggiungere la ruota panoramica».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×