Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Belpasso, l'Offensiva culturale ha colorato la città
Il tema centrale è stata l'arte in tutte le sue forme

Dall'infiorata, a una kermesse di scrittori, passando per gli omaggi a Nino Martoglio fino ai Carri di Santa Lucia. Il cartellone di eventi che ha contrassegnato la città alle pendici dell'Etna è stato un percorso ricco e variegato. Guarda le foto 

Alessia Sapienza

L'arte e le sue varie forme sono state le protagoniste dell'edizione 2021 dell'Offensiva Culturale di Belpasso. Dal 29 luglio al primo agosto il centro storico del paese è stato letteralmente allestito a festa. Nella XV traversa, la via dell'Arte ha fatto da sfondo all'Ecoinfiorata e ai coloratissimi tabuleiros, degli archi di carta realizzati dagli alunni del Circolo Didattico Madre Teresa di Calcutta e da alcune associazioni locali. L'Urban Street Art, organizzata dalla Pro Loco, ha voluto omaggiare Nino Martoglio nel centenario della morte. Sul manto di strada antistante la sede, durante i giorni della manifestazione è stato realizzato un grande dipinto che raffigura il regista, sceneggiatore, scrittore e poeta nato a Belpasso nel 1870. 

Il 30 e il 31 luglio è stata la volta dei Balconi Incantanti. Nei balconi dei palazzi storici presenti da piazza Duomo al Cortile Russo Giusti è stato possibile ascoltare svariate melodie musicali grazie alla collaborazione del Lennon ClubCinque le presentazioni di libri che si sono svolte nella splendida cornice del Cortile Russo Giusti. Il 29 luglio è stata la volta del volume La medaglia ritrovata di Alfredo Sorbello, il 30 invece i protagonisti sono stati Tino La Vecchia con il suo Faccia di Luna e Mattia Iachino Serpotta con La gente non stanno bene. A concludere il ciclo d'incontri sono stati giorno 31 Pina Mazzaglia con “Il più bel giorno della mia vita” e Giusy Puglisi con Chiunque.

Lo storico Palazzo Bufali di via Roma ha ospitato la Mostra dei bozzetti, dei simposi di scultura, e i musei cittadini Mechanè e Venerando Bruno sono rimasti aperti ogni giorno, dalle 19.30 alle 23.00.All'interno del programma dell'edizione 2021 dell'Offensiva Culturale non sono mancati gli appuntamenti dedicati alla tradizione con gli eventi, curati dalla Fondazione dei Carri di S. Lucia, legati ai festeggiamenti del Patrocinio della santa patrona. In piazza Duomo si è parlato delle tradizionali macchine sceniche realizzate ogni anno dai mastri artigiani belpassesi, ma è stato possibile anche assistere a delle proiezioni realizzate in esclusiva dalla cineteca Pippo Vitaliti e, infine, giorno 1 agosto è stato possibile ammirare la tradizionale spaccata del carro del quartiere Matrice, realizzato nel 2019.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×