Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Lo storico degrado di piazza Roma e dei suoi vialetti
Per le guide uno dei luoghi della città «da non perdere»

Al centro la statua di Umberto I di Savoia, ai lati la pavimentazione ormai danneggiata dall'abbandono. I turisti, complice la vicinanza alla villa Bellini, non disdegnano le visite in quello che un tempo era un fiore all'occhiello. Guarda le foto

Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

«È uno dei luoghi di interesse che dovrai cercare di non perderti». Una delle principali guide cartacee della città di Catania presenta con queste parole piazza Roma. Per i turisti che in questi giorni riempiono il capoluogo etneo la visita non è nemmeno complicata grazie alla posizione strategica dell'area, a due passi da uno degli ingressi della villa Vincenzo Bellini. Da piazza Duomo, invece, bastano circa 15 minuti a piedi per raggiungerla. L'attenzione dei visitatori però non viene catturata soltanto dall'imponente statua equestre di re Umberto I di Savoia, posizionata proprio al centro dello slargo, ma anche dalla generale situazione di degrado in cui versa la storica piazza. 

Il problema principale è quello che attanaglia i vialetti. Quasi tutti profondamente danneggiati con diversi punti in cui la pavimentazione è del tutto saltata. Al posto di mattonelle e ciottoli, ormai da diverso tempo, ci sono delle vere e proprie voragini larghe diversi metri. Anche una semplice passeggiata diventa difficoltosa, con il rischio di cadute dietro l'angolo, in particolare per chi raggiunge la zona con passeggini o carrozzelle al seguito. La parte peggiore è quelle a ridosso dell'istituto De Felice-Giuffrida, storico palazzo risalente agli anni '20. All'angolo, quasi nascosti dagli alberi, una fila di cassonetti dei rifiuti e una rastrelliera per le bici ormai inutilizzabile.

Diverse bottiglie, cartacce e cicche di sigarette deturpano invece il prato. La situazione non è migliore per la statua, inaugurata nel 1911. Tutta la parte posteriore del piedistallo in cui è poggia appare sporcata da scritte realizzate con bombolette spray. Alla fine del 2020, la zona è stata interessata da un progetto di recupero grazie alla piantumazione di una serie di alberi. In quell'occasione, l'amministrazione guidata dal sindaco Salvo Pogliese annunciò la volontà di riqualificare l'intera piazza. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×