Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania parla croato, doppietta e vittoria targata Sipos
Ok la prima per gli etnei allo stadio Angelo Massimino

Tre punti contro la Fidelis Andria che portano la firma del centravanti nato a Varaždin. Per il classe 2000 prova solida anche in fase di ripiegamento. Sugli scudi pure Tommaso Ceccarelli. Archiviata la sconfitta contro il Monopoli

Antonio Costa

Leon Sipos è già l’eroe dei tifosi del Calcio Catania e dello Stadio Angelo Massimino, grazie alla prova impeccabile offerta stasera nel 2-0 inflitto dai rossazzurri alla Fidelis Andria, nella seconda giornata del campionato di serie C. Una vera sorpresa, quella che probabilmente nessuno si aspettava dopo il pesante ko subìto solo sette giorni fa a Monopoli dagli etnei, regalata dal giovane attaccante croato, autore di una doppietta di grande caratura. Determinazione, piedi buoni e precisione da cecchino sono le caratteristiche dimostrate oggi dal centravanti rossazzurro, che con le due reti decisive messe a segno contro i pugliesi si candida di diritto a nuovo bomber.

Sessantasette minuti in campo, ma gliene sono bastati quarantasei per prendersi l’affetto del pubblico presente allo stadio, con i tifosi presenti sugli spalti della tribuna B che lo hanno acclamato intonando il suo nome con un coro che potrebbe diventare un tormentone a ogni sua rete. A lungo il più giovane in campo dei suoi, classe 2000 di Varaždin, Sipos ha dimostrato esperienza da vendere, tenendo in piedi non solo il reparto offensivo ma aiutando la squadra pure in fase di ripiegamento.

Riflettori accesi anche su Tommaso Ceccarelli, che ha dato il là al primo gol del gigante croato con un assist al bacio, dimostrando di avere tutte le carte in regola per diventare uno dei protagonisti assoluti di questa squadra. La lieta notizia arriva però anche dal ritorno dei sostenitori rossazzurri sugli spalti del“Massimino, dove tra abbonati e paganti d’occasione sono stati in 1472 ad assistere al primo successo casalingo della squadra guidata da Francesco Baldini. Proprio il tecnico rossazzurro è certamente l’artefice principale della riscossa del Catania, una settimana dopo la rovinosa caduta di Monopoli, e sarà sempre lui a dover gestire nel migliore dei modi la piacevole ubriacatura di stasera in vista della trasferta in programma domenica prossima a Pagani.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×