Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Muos, in dieci arrampicati sulle antenne
«Giù quando tutti entreranno nella base»

Hanno passato la notte avvolti nelle coperte e nei sacchi a peli, abbagliati dalle luci dei militari americani. Oggi all'alba agli otto attivisti che si sono arrampicati ieri sera sulle antenne della base Usa di Niscemi, se ne sono aggiunti altri due. In totale sono dieci, di cui quattro donne. «Il nostro obiettivo - spiega al telefono uno di loro - è dimostrare che questo può ancora essere un posto di pace. Ci piacerebbe che oggi tutto il corteo arrivasse fin sotto le antenne, in modo da uscire insieme a tutti gli altri». Guarda le foto e il video

Salvo Catalano

La notte è passata tranquilla per gli otto attivisti che ieri si sono arrampicati su quattro antenne della base Usa di Niscemi, avvolti nelle coperte e nei sacchi a pelo che hanno portato con loro e abbagliati dalle luci dei militari statunitensi. All'alba di oggi altri due No Muos si sono aggiunti al gruppetto, salendo su un'altra antenna. Adesso in totale sono dieci, di età compresa tra 19 e 59 anni, tra cui quattro donne: Elvira Cusa, del comitato di Niscemi (che CTzen ha intervistato in passato e di cui vi riproponiamo il video), e tre ragazze di Messina, Piazza Armerina e Milano. Insieme a loro ci sono altri sei ragazzi tra cui Alessio Crispino, Sandro Rinnone e Nicola Arboscelli. Quest'ultimo, insieme al pacifista Turi Vaccaro, anche lui attualmente su una delle antenne e in sciopero della fame, è già stato arrestato nell'aprile scorso per un'azione simile.

«Il nostro obiettivo - spiega al telefono Alessio Crispino, uno degli attivisti arrampicati sulle antenne - è dimostrare che questo può ancora essere un posto di pace, far vedere alla gente che entrare qui dentro non è impossibile. Ci piacerebbe che oggi tutto il corteo arrivasse fin sotto le antenne, in modo da uscire insieme a tutti gli altri dalla base». I primi arrampicatori sono saliti ieri sera alle 19. Per quasi un'ora nessun militare statunitense o poliziotto italiano è intervenuto. Solo dopo le 20 le cinque antenne sono state circondate ed è stato gonfiato un materasso gonfiabile per eventuali cadute.

&feature=youtu.be

«Per tutta la notte - racconta Crispino - gli americani ci hanno abbagliato e ci hanno tenuti svegli muovendo i cavi a cui siamo attaccati, qualcuno ha fatto finta anche di tagliarli». Al di là della recinzione, gli attivisti No Muos hanno vegliato per tutta la notte. Tra di loro anche le mamme del comitato di Niscemi. «Hanno dimostrato grandissimo coraggio», commenta Concetta Gualato. Da una delle antenne adesso pende un lungo striscione con la scritta «Smantelliamolo», che accoglierà il corteo previsto oggi pomeriggio e che partirà alle 16:30 dall'ingresso della Sughereta di contrada Pisciotto.

[Foto di Rosario Terranova, video di Coleman Sikk]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews