Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Castello Ursino, controlli da parte dei vigili urbani
In 39 multati. Dodici persone erano senza il casco

Giro di vite da parte della polizia municipale in piazza Federico di Svevia. In quattro casi è stato necessario l'ausilio di una pattuglia di supporto per bloccare coloro che erano sfuggiti all'alt. Nei prossimi giorni previsti altri posti di blocco

Redazione

Foto di: Comune di Catania

Foto di: Comune di Catania

Nuovi servizi straordinari di controllo in piazza Federico di Svevia per contrastare le frequenti violazioni dell'area pedonale da parte dei conducenti di mezzi a due ruote, operate nelle serate di sabato e domenica, da due pattuglie del reparto Viabilità nei pressi dell'area monumentale Castello Ursino, hanno portato alla redazione di 39 verbali di violazione del codice della strada e quattro verbali Covid-19 per mancato uso di mascherina protettiva.

In particolare, sono stati fatti 12 verbali ai danni di altrettanti conducenti di ciclomotori per guida senza casco, eseguiti 9 fermi amministrativi di ciclomotore e 5 sequestri. Non sono mancate anche questa volta le violazioni dell’obbligo di arrestare la marcia per sottoporsi ai controlli: in 4 casi è stato necessario l'intervento della seconda pattuglia per raggiungere gli utenti della strada che non si erano fermati all'alt impartito dagli agenti operanti e contestare loro un verbale aggiuntivo di 85 euro con decurtazione di 3 punti dalla patente. «Nei prossimi giorni i servizi di controllo dell'area proseguiranno - si legge in una nota del Comune di Catania - al fine di tutelare il pregiato sito monumentale e garantire la piena fruibilità ai turisti e ai cittadini catanesi».   

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×