Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

La città sepolta dai rifiuti e i settanta cassonetti bruciati
Dusty: «Abbiamo già sporto denuncia per tutti gli incendi»

I sacchetti ammassati fuori dai contenitori in strada sono stati dati alle fiamme durante la notte appena trascorsa in diverse zone di Catania, da Librino a Ognina. Un'emergenza che il capoluogo condivide con i Comuni di quasi mezza isola

Marta Silvestre

Settanta cassonetti e tutti i sacchetti ammassati fuori dai contenitori in strada sono stati dati alle fiamme durante la notte appena trascorsa in diverse zone di Catania. In particolare, gli incendi hanno interessato 23 cassonetti di Dusty più una campana per la raccolta del vetro e 44 contenitori e due campane di Energetikambientela società milanese che collabora in subappalto con la ditta etnea. Da viale Moncada, viale San Teodoro e viale Bummacaro (Librino) a via del Rotolo, via Maria Gianni (accanto al centro comunale di raccolta), fino a piazza Duca di Camastra, via Giosuè Escriva e via Sabato Martelli Castaldo

Con la città invasa dalla spazzatura, sono iniziati anche i roghi che non fanno che peggiorare la situazione già critica. «Per gli incendi, anche quelli che si sono verificati nei giorni scorsi in varie aree della città, abbiamo già sporto regolare denuncia», fanno sapere a MeridioNews dalla Dusty. Non c'è dubbio che dietro le fiamme ci sia la mano dell'uomo. Sembra già arrivata all'esasperazione la questione partita da quando, la scorsa settimana, Sicula Trasporti la società da oltre un anno sotto amministrazione giudiziaria in seguito all'inchiesta Mazzetta Sicula - ha comunicato con una nota lo stop all'abbancamento dei rifiuti nella discarica di Grotte San Giorgio a Lentini

Una emergenza non solo per il capoluogo etneo ma anche per tutti i comuni dell'hinterland che fanno parte della Srr Catania Metropolitana. Nei giorni scorsi, diversi sindaci hanno scritto all'assessora regionale Daniela Baglieri. Intanto, dalla Regione è arrivata una soluzione a breve termine: aumentare il quantitativo di rifiuti che Catanzaro costruzioni (a Siculiana) e Oikos (nel Catanese) ricevono dal sito di Sicula Trasporti.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×