Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

La Regione dovrà ritirare il logo del BellininFest 
«È un palese plagio al Festival che esiste già»

La querelle tra Enrico Castiglione e la giunta Musumeci è finita in tribunale, che adesso ha emesso l'ordinanza in cui si afferma l'illegittimità del nome adottato dalla kermesse sponsorizzata dal governo Musumeci

Redazione

Attesa per la serata inaugurale del Bellini Festival, manifestazione dedicata al compositore etneo che dal 2009 è organizzata da Enrico Castiglione. La kermesse, quest'anno, si aprirà nella cornice di palazzo Biscari. La 13esima edizione del Bellini Festival arriva dopo una querelle ingaggiata con la Regione Siciliana, finita, pochi giorni fa, in tribunale dopo che Manlio Messina, assessore allo Spettacolo della giunta Musumeci, nei mesi scorsi aveva annunciato la Bellininfest, altra iniziativa dedicata al Cigno catanese, con concerti ed eventi svolti sempre stesso periodo a Catania. Per Castiglione, viste le similarità nel nome e di alcuni contenuti dell'evento, si presentava il rischio concreto di un plagio. Motivo per cui prima ha inviato delle lettere di chiarimento alla Regione e, successivamente, si è rivolto al tribunale, che ha ritenuto «minime e impercettibili» le differenze tra i due festival, dandogli ragione. Adesso il Belli(n)fest dovrà procedere al ritiro del logo.

«Nessuno può accostare il nome di Bellini a nessun altro festival, perché uno esiste già, il Bellini Festival ed è legalmente tutelato - afferma Castiglione - Sono sorpreso del fatto che la Regione non rispetti la legge. L'ordinanza del giudice inibisce la Regione a utilizzare il nome Bellininfest. Aggiungere una n al nome lo considero fanciullesco e ridicolo: è un palese plagio al nostro marchio. Sono contento che si parli di Bellini e si devono organizzare manifestazioni su Bellini, ma non lo si può fare accostando il suo nome accanto a Festival».

Intanto la Regione, attraverso Manlio Messina, ha annunciato che si opporrà all'ultima decisione dei giudici. «L'amministrazione è pronta a presentare l'imminente opposizione - dichiara Messina - L'assessorato provvederà al ritiro del nome BelliniFest dal materiale divulgativo e promozionale dove è presente il logo, lasciando inalterato il ricco programma dell'evento in onore del Cigno. Nulla oppone il giudice - precisa Messina - sullo svolgimento della manifestazione, ma limita esclusivamente l'uso del nome dell'evento». L'assessore in ultimo auspica la più rapida soluzione della vicenda. «Fiduciosi - conclude - che venga riconosciuta la legittimità dell'azione della Regione».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×