Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Muos, nervi tesi tra polizia e attivisti
«Domani potrebbero riprendere i lavori»

Per la seconda volta nel weekend, i mezzi del Comune di Niscemi hanno abbattuto la barricata costruita dagli attivisti per impedire il passaggio dei mezzi pesanti verso la base statunitense. Episodio che ha scatenato nuove violenze: un dirigente della polizia, come testimonia un video, ha reagito agli insulti aggredendo a colpi di manganello una ragazza. Nel frattempo le antenne sono state circondate con del filo spinato e si aspetta la riapertura del cantiere nei prossimi giorni. Guarda il video

Salvo Catalano

Stanchezza, nervosismo e attesa per la ripresa dei lavori che potrebbe avvenire a partire da lunedì. Attorno alla base statunitense di Niscemi dove è in costruzione il Muos, da giorni è in corso l'ennesimo braccio di ferro tra attivisti da una parte e forze dell'ordine dall'altro, supportate dai mezzi del Comune. Dopo i tafferugli di venerdì, i No Muos avevano rapidamente costruito una nuova barricata all'esterno del presidio di contrada Ulmo, sulla strada che porta all'ingresso principale della base, per impedire il passaggio dei mezzi pesanti, lasciando via libera alle auto. Blocco immediatamente abbattuto ieri, ancora una volta dai mezzi del Comune, per far transitare il convoglio in uscita dalla base. Episodio che ha dato il via a nuove violenze. Come testimonia un video degli attivisti, un poliziotto, presumibilmente un dirigente visto che non indossava il casco, ha reagito alle urla e agli insulti di alcuni attivisti a colpi di manganello.

http://youtu.be/p1Y31VnTnq4

«Vedere la barricata distrutta in tre secondi ha scatenato un'accesa discussione con la polizia - racconta Fabio D'Alessandro, attivista di Niscemi - è volato qualche insulto. I poliziotti hanno i nervi a pezzi, uno di loro ha aggredito una ragazza, quella che gridava di più». Dal video si vede il poliziotto, all'inizio fuori dal gruppetto che tiene bloccati gli attivisti, dirigersi rapidamente verso la ragazza e picchiarla con il manganello.

Nel frattempo le antenne più vicine alla recinzione sono state circondate con il filo spinato, trasportato dal convoglio di venerdì, per impedire nuove azioni dimostrative da parte degli attivisti. Per i No Muos si tratta del segnale di una possibile imminente ripresa dei lavori. Forse a partire da domani. Una svolta attesa e ormai inevitabile ma che, confidano gli attivisti, potrebbe dare nuova spinta al movimento, mai domo ma fiaccato dalla stanchezza e dalla repressione. A cui adesso è venuto meno anche l'appoggio istituzionale.

[Video di Giuseppe Camerino, foto di No Muos]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews