Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania vince 4-1, il protagonista è ancora Luca Moro
Etnei in zona play-off ma si attendono le penalizzazioni

Gli uomini di mister Francesco Baldini tornano in Sicilia con un convincente risultato contro il Monterosi Tuscia. Restano però i dissapori tra società e squadra per gli stipendi non pagati. Intanto il 29 ottobre è prevista l'assemblea dei soci Sigi

Antonio Costa

Foto di: Monterosi Tuscia FC

Foto di: Monterosi Tuscia FC

Il Catania dà un calcio ai problemi societari e vince 4-1 sul campo del Monterosi Tuscia, giocando ancora una grande partita. Il protagonista assoluto è sempre Luca Moro, arrivato alla decima rete in altrettante gare giocate, con una media realizzativa di un goal ogni 68 minuti. Non c’è solo il bomber rossazzurro però nella storia del successo conquistato oggi a Viterbo dalla squadra di Francesco Baldini, perché anche Russini e Greco meritano di diritto una menzione d’onore per la prestazione offerta.

Anche il centrocampista e l’esterno d’attacco rossazzurro sono infatti entrati nel tabellino dei marcatori, ma entrambi hanno dimostrato per l’ennesima volta di essere diventati tatticamente imprescindibili per questa squadra. Superba poi la pennellata di Russini sulla punizione che aveva regalato il momentaneo 2-0 al Catania, determinante il goal del 3-1 di Greco, bravo a farsi trovare pronto sull’assist di quel Moro che ormai sul fronte d’attacco fa reparto da solo.

Unico neo le solite incertezze di Monteagudo, che ha messo a rischio il successo dei suoi con due errori certamente evitabili. Possibile però che il centrale rossazzurro risenta più di altri del peso di una situazione societaria davanti alla quale in tanti avrebbero già tirato i remi in barca da tempo, ma questo non sembra affatto valere per tutti. Perché il Catania sul campo gioca come se non vivesse quei problemi di cui si parla ogni giorno, all’infuori dei novanta minuti più recupero nei quali la formazione etnea esprime un calcio sempre più gradevole.

La classifica parla addirittura di un Catania finalmente in zona playoff, con il nono posto a quota 15 punti, ma tutti sanno che con le penalizzazioni che arriveranno per il ritardo nel pagamento degli stipendi la verità sarà presto un’altra. Vincere aiuta a vincere e i rossazzurri lo hanno fatto tre volte nelle ultime cinque partite, con due pareggi nelle altre due sfide disputate nell’ultimo mese, ma fuori dal rettangolo di gioco adesso c’è un’altra partita ben più delicata, come quella della messa in mora della società proprio per gli emolumenti di agosto ancora da saldare.

Pur continuando quindi a pensare al campionato e alla prossima sfida casalinga contro la Vibonese, che si giocherà domenica 31 ottobre alle 14.30 al Massimino, da domani la Sigi dovrà fare in modo di risolvere innanzitutto i dissapori con la squadra, che lamenta le promesse non rispettate. Poi si passerà a quelli tra i soci che detengono la proprietà del club etneo e per questo ci sarà l’assemblea in programma venerdì 29 ottobre a Torre del Grifo, con un calendario ricco di argomenti di discussione.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×