Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Consiglio comunale, approvato il bilancio di previsione
Sindaco: «Possiamo guardare al futuro con più fiducia»

Con 22 voti favorevoli, è stato deliberato l'ultimo dei documenti contabili degli anni pregressi, ancora in sospeso dopo il dissesto del Comune. «Si chiude la lunga fase di risistemazione delle finanze comunali», ha commentato il primo cittadino Salvo Pogliese

Redazione

Foto di: Luisa Santangelo

Foto di: Luisa Santangelo

Anche l'ultimo dei documenti contabili degli anni pregressi, ancora in sospeso dopo il dissesto del Comune di Catania. Il bilancio di previsione 2020/2023 è stato approvato nella tarda serata di ieri, durante la seduta del consiglio presieduta da Giuseppe Castiglione, con 22 voti favorevoli

«Un fatto di straordinaria rilevanza per la vita amministrativa del Comune - ha commentato il sindaco Salvo Pogliese - perché ci consente di concludere l’elaborazione dei rendiconti e dei bilanci di previsione non ancora approvati, in coerenza agli impegni assunti, con l'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, approvato dai tecnici del Viminale, poco meno di un anno fa. Un altro risultato politico e amministrativo - ha sottolineato il primo cittadino - che rivendichiamo nell'interesse di Catania, avviandoci a chiudere, con l'adozione del bilancio corrente 21/24, questa lunga fase di risistemazione delle finanze comunali condotta a tappe forzate e guardare al futuro con più fiducia». 

Il bilancio 2020/2023 è stato relazionato all’aula dal vicesindaco e assessore alle Finanze Roberto Bonaccorsi, che ha esplicitato il percorso di «riallineamento dei documenti contabili. In appena un anno - ha detto Bonaccorsi - sono stati redatti e approvati due bilanci di rendiconto e tre strumenti economici di previsione, compreso quello corrente, che tra qualche giorno verrà adottato dalla giunta e trasmesso al consiglio comunale. Tutte le attestazioni finanziarie di questo bilancio all'esame del consiglio - ha spiegato l'assessore - sono frutto di valutazioni rigorose e ricognizioni attente, che anche i revisori dei conti hanno rilevato». Alla luce delle nuove esigenze, legate a finanziamenti, nuovi progetti o necessità di decremento degli stanziamenti di bilancio, per la gran parte dovuti all'emergenza Covid, la proposta di bilancio 2020/2023 esitata dalla giunta Pogliese lo scorso 3 agosto è stata integrata con un emendamento dell’amministrazione comunale, approvato con votazione separata, preventiva al pronunciamento finale dell’aula.

Pogliese ha poi fatto riferimento anche alla manifestazione dei sindaci siciliani a Roma, a cui anche lui ha preso parte, chiedere al governo nazionale gli strumenti necessari per portare avanti i Comuni, «stremati - ha ribadito - da paralizzanti condizioni finanziarie. Come più grande Comune d'Italia dissestato, finalmente - ha concluso il sindaco - abbiamo anche le carte in regole per poter pretendere energie fresche di personale specializzato e maggiori risorse per migliorare la spesa, progettare e realizzare le opere necessarie alla Catania del futuro».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×