Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Il tornello dei dileggi, un libro ispirato a un talk show
L'autore: «Il mio primo romanzo contro tv spazzatura»

Il testo è uscito in libreria l'11 novembre e segna l'ingresso ufficiale di Salvatore Massimo Fazio nel mondo della narrativa. «Per scriverlo ci sono voluti sette anni ma sono soddisfatto», ha raccontato nell'intervista a MeridioNews

Alessia Sapienza

Il tornello dei dileggi è il romanzo d'esordio di Salvatore Massimo Fazio. Il volume, edito da Arkadia all'interno della collana Eclypse, segna l'ingresso ufficiale dell'autore nel mondo della narrativa, universo totalmente diverso rispetto a quello della saggista a cui si era dedicato finora. Non solo scrittore, Fazio è anche filosofo, giornalista, pittore e agitatore culturale. Nato a Catania nel 1974, ha vissuto tra il capoluogo etneo, Roma, Bodø (in Norvegia), Eastbourne (nel Regno Unito) e Torino. 

Nel 2005 ha pubblicato, con il poeta e scrittore Giovanni Sollima, I dialoghi di Liotrela. L'albero di Farafi o della sofferenza. Nel 2016 è uscito invece il saggio Regressione suicida. Nel 2019 è presente nell'antologia Catanesi per sempre e, nel 2020, in Siciliani per sempre. Nel 2014, inoltre, ha fondato il blog Letto, riletto, recensito!Il tornello dei dileggi è uscito in libreria l’11 novembre. Dopo l'anteprima nazionale di sabato 13 novembre a Sant’Agata Li Battiati, l'autore presenterà il libro in diverse città italiane. Intanto, noi lo abbiamo intervistato.

Quanto è durata la gestazione del libro? 
«Molto. Per essere precisi ci sono voluti sette anni. Non mi piaceva mai l'impostazione del testo, avevo sempre l'impressione che avesse un taglio di tipo saggistico e non era quello che volevo. Ho trovato la giusta via da seguire quando mi sono rivolto a un'agenzia letteraria che mi ha aiutato a creare il nuovo Salvatore Massimo Fazio: non più solo saggista, ma anche romanziere e narratore». 

Come è nata l'idea del libro?
«Il Tornello dei dileggi si ispira a Il Tinello del dileggio, un talk show vero, tra il serio e il faceto prodotto da Andrea Pennisi, che si è tenuto a Catania anni fa. Sul palco erano presenti vari attori - tra i quali anche io - che parlavano e litigavano partendo dalle provocazioni del pubblico. Nel libro, il talk show non è ambientato in teatro, ma in tv e, nel racconto, vado a intaccare il sistema della cosiddetta tv spazzatura dove è sempre tutto preparato ad hoc per intrattenere gli spettatori». 

Dove è ambientato il romanzo?
«La vicenda si snoda tra Madrid, Roma, Torino e Catania, città alle quali sono profondamente legato. In particolare, Catania è fortemente protagonista perché è il luogo in cui sono nato e cresciuto. Nel libro, infatti, si parla anche di cose che mi sono successe davvero. Anche se ammetto di essere diverso rispetto al passato. Per esempio, sono diventato molto meno polemico». 

E questo cambiamento le ha portato dei benefici?
«Decisamente sì. L'incoerenza, per me, non è un dato negativo, così come cambiare idea. A me non interessa la stabilità e mi piace seguire tutto ciò che è in evoluzione. Io sono contento di non aver compiuto scelte lineari nella mia vita. Ovviamente a lavoro sono molto rigoroso, ci mancherebbe, ma, soprattutto quando scrivo, voglio fare grandi salti e capriole e non mi creo problemi nel cambiare». 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×