Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Automobilisti segnalano caduta calcinacci da due cavalcavia
Intervento dei vigili del fuoco. «Adesso la messa in sicurezza»

Le arterie interessate sono la provinciale 4/II e la strada statale 284, entrambe nel territorio del Comune di Paternò. «A occuparsi dei lavori però dovranno essere Anas e Città metropolitana», dice l'assessore Luigi Gulisano. Guarda le foto

Salvatore Caruso

Intervento, questa mattina, da parte dei vigili del fuoco del distaccamento di Paternò per la messa in sicurezza di due cavalcavia presenti sulla strade intercomunale che collega Paternò a Ragalna. In particolare, poco dopo le ore 10, sono giunte al comando della polizia municipale di Paternò delle telefonate da parte di alcuni automobilisti in transito che segnalavano la caduta di calcinacci sia dal cavalcavia della provinciale 4/II ( Santa Maria di Licodia-Belpasso) in contrada Currone in territorio tra Paternò e Ragalna, sia dal ponte della strada statale 284 (Paternò-Randazzo) in contrada Porrazzo, sempre in territorio di Paternò. 

Sul posto tecnici del Comune, i quali hanno allertato i pompieri del locale distaccamento. Il tratto di strada interessato all’intervento di messa in sicurezza è stato chiuso al transito lungo la carreggiata che conduce verso la cittadina ragalnese. Traffico regolato dai vigili urbani di Paternò e Ragalna. In corso la messa in sicurezza con l’abbattimento delle parti ammalorate del ponte sulla strada provinciale. Sul posto anche gli operai della Pubbliservizi

Una volta ultimato l’intervento si passerà a controllare il cavalcavia della 284. «I pompieri ci hanno informato che non è necessario interdire le strade dove si trovano i due cavalcavia – spiega l’assessore comunale di Paternò Luigi Gulisano-  Abbiamo effettuato con i nostri tecnici anche un sopralluogo per accertare il tipo di intervento che deve essere eseguito per la messa in sicurezza. Interventi che spettano comunque agli altri enti, ossia all’Anas trattandosi di statale e alla Città Metropolitana e quindi alla Pubbliservizi essendo una strada provinciale».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×