Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Svincolo Misterbianco, voragini e danni a decine di auto
Tratto di competenza del Comune. Sul posto i carabinieri

Necessario l'intervento dei carri attrezzi per rimuovere i veicoli danneggiati. Dalle 22 chi si sposta in direzione Messina è obbligato a uscire dall'arteria perché chiusa, così da consentire la rimozione di un mezzo pesante che ieri notte è finito fuori strada

Redazione

Foto di: Foto repertorio La freccia verde

Foto di: Foto repertorio La freccia verde

A causa delle piogge incessanti delle ultime ore e a un manto stradale già in condizioni precarie si sono formate delle vere e proprie voragini al termine della rampa d'uscita della tangenziale di Catania, lungo l'arteria che conduce in direzione del capoluogo etneo. Il tratto in questione è di competenza del Comune di Misterbianco. Vittime delle buche decine di automobilisti che hanno danneggiato i veicoli. In tanti sono stati costretti a richiedere l'intervento dei carri attrezzi. 

Secondo quanto appreso da MeridioNews nel tardo pomeriggio è stato inoltrata una richiesta di intervento ai vigili urbani del Comune. Sul posto però non si sarebbero visti così come gli operai dell'ufficio Manutenzioni. A regolare il traffico, cercando di segnalare la presenza degli ostacoli, gli agenti della polizia stradale e i carabinieri. Le forze dell'ordine stanno cercando di evitare che si formino delle code anche perché, a partire dalle 22, è scattata la chiusura di una tratta della tangenziale ovest per consentire la rimozione di un mezzo pesante che ieri notte è finito in una scarpata, all'altezza del centro direzionale Anas.

Fino al termine delle operazioni i veicoli provenienti da Siracusa e diretti verso Messina dovranno uscire dalla tangenziale proprio allo svincolo di Misterbianco e, dopo avere percorso la circonvallazione di Catania, potranno reimmettersi in autostrada utilizzando il viale Mediterraneo e l'A18dir.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×