Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Rifiuti, i primi problemi della raccolta diurna porta a porta
Sacchetti sul marciapiede fino a pranzo: «Colpa del traffico»

Nel nuovo capitolato d'appalto è previsto il ritiro della spazzatura nella zona centrale della città non più di notte. «I tempi del servizio si allungano molto, specie davanti alle scuole nelle ore di punta», spiegano a MeridioNews dalla Dusty. Guarda le foto

Marta Silvestre

Foto di: Marta Silvestre

Foto di: Marta Silvestre

Sacchetti di ogni colore, dimensione e forma sono rimasti fino a dopo Mezzogiorno sui marciapiede davanti ai portoni dei palazzi di alcune zone del centro della città di Catania. «Dipende dal fatto che a partire dalla notte tra domenica e lunedì - rispondono a MeridioNews dall'azienda Dusty - nell'area del capoluogo etneo dove è attiva la raccolta porta a porta dei rifiuti, come previsto dal capitolato d'appalto, è cambiato l'orario del ritiro». Ma non quello serale in cui i cittadini devo esporre fuori i sacchetti con la spazzatura seguendo l'ordine del calendario in base alla tipologia di rifiuto previsto. 

Lasciati davanti ai portoni la sera, i sacchetti non vengono più ritirati durante la notte - come era prima dell'inizio dell'appalto settennale che dall'1 novembre ha visto anche il debutto di Ecocar e SuperEco - ma di giorno. «Il servizio adesso comincia a partire dalle 4 del mattino e i tempi di ritiro si prolungano a causa del traffico, a cui nelle ore notturne non eravamo abituati», fanno sapere da Dustyla ditta a cui il contratto è stato temporaneamente prorogato (al massimo per una durata di sei mesi) per la zona centrale della città, proprio quella in cui continua a essere effettuato il servizio porta a porta, dopo che per quel lotto la gara è andata deserta. «I problemi più importanti dovuti al traffico - spiegano da Dusty - li abbiamo rilevati soprattutto nelle vicinanze delle scuole dove dalle 7 alle 9 l'afflusso di auto impedisce ai nostri mezzi di effettuare il servizio nei tempi previsti». 

Tanto che fino a dopo Mezzogiorno, in particolare nei dintorni di piazza Rosolino Pilo in zona Borgo, la spazzatura è rimasta a ingombrare lo spazio dove i pedoni dovrebbero camminare. «Queste nuove difficoltà dell'orario diurno di raccolta dei rifiuti porta a porta - fanno sapere dalla ditta - si aggiungono ai problemi di conferimento in discarica già esistenti che, pur essendosi attenuati, non sono ancora stati risolti del tutto». Il che spiega quel bollino adesivo di colore rosso con la scritta "rifiuto non conforme" attaccato in alcuni dei sacchetti rimasti per le strade di Catania. «Gli operatori ecologici non ritirano sacchetti che contengono rifiuti che non corrispondono a quanto previsto quel giorno», sottolineano dalla ditta. A cambiare da notturno a diurno nel nuovo capitolato non è solo l'orario della raccolta dei rifiuti ma anche quello del servizio di spazzamento. «Non abbiamo ancora avuto modo di verificare criticità - dicono da Dusty - ma comunque riguarderebbero non solo noi ma anche le altre ditte che si occupano di rifiuti nelle altre zone della città». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×