Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Serata di debutto per Nota Stonata al teatro Brancati
Lo spettacolo sulla shoah con la regia di Moni Ovadia

Protagonisti un direttore d'orchestra e un suo ammiratore, che s'innamorano all'interno di un camerino. I due «tornano indietro nel tempo quando, da ragazzini, furono in un campo di concentramento», dice Giuseppe Pambieri a Radio Fantastica

Alessia Sapienza

Debutta stasera al Teatro Brancati di Catania Nota Stonata, spettacolo di Didier Caron, che vede in scena due autentici fuoriclasse come Giuseppe Pambieri e Carlo Greco diretti dall’eclettico regista Moni Ovadia. «Questo spettacolo è un thriller senza il morto – ha dichiarato uno dei protagonisti, Giuseppe Pambieri, intervenuto sulle frequenze di Radio Fantastica all'interno del programma Tuttapposto condotto da Antonella Insabella – Si svolge tutto all'interno del camerino di un grande direttore d'orchestra che viene importunato più volte da un suo grande ammiratore. Più i due parlano e più tra loro si instaura un rapporto particolare. Finché, in un crescendo di tensione e di suspense si arriva a un punto in cui si scopre il mistero che c'è dietro tutto questo».

La pièce - premiata come spettacolo di maggior successo durante la 54esima edizione del Festival teatrale di Borgio Verezzi – tratta il tema della shoah. I due personaggi infatti «tornano indietro nel tempo – continua Pambieri - quando erano ragazzini ed erano in un campo di concentramento». Il testo è stato scoperto da Carlo Greco, compagno di scena di Giuseppe Pambieri.«Io e Moni Ovada abbiamo subito detto sì– conclude Pambieri – La cosa interessante che aggancia il pubblico dall'inizio alla fine è sicuramente l'eccezionale scrittura. Altro dettaglio da considerare sono i tre differenti finali. Vi assicuro che quello definitivo vi lascerà di sasso».

«Dopo poche folgoranti quanto semplici battute di dialogo – spiega il regista - mi sono sentito agguantare per l’anima e il basso ventre e quella sensazione non mi ha mollato più fino alla parola fine. L’ho letto d’un fiato, a bout de soufflé». Lo spettacolo, prodotto da Golden Show di Trieste, vanta le scene di Eleonora Scarponi, i costumi di Elisa Savi e le luci di Daniele Savi. Le repliche, al Brancati di Catania, sono in programma fino al 12 dicembre, secondo il consueto calendario dei turni.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×