Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paternò, scoperta archeologica in contrada Pietralunga
Soprintendenza: «Approdo per barche o strada romana»

Il ritrovamento è stato fatto dal geologo Orazio Caruso, dopo la piena del fiume Simeto che ha restituito alla città un pezzo della sua storia. Per il momento si pensa a un'opera moderna ma il vicino ponte del primo secolo dopo cristo farebbe propendere per altro

Salvatore Caruso

Un approdo per barche oppure una strada. Sono le ipotesi avanzate dalla soprintendenza ai beni culturali di Catania, dopo il sopralluogo effettuato dai tecnici in contrada Pietralunga, vicino al fiume Simeto. Che, dopo una piena, ha restituito alla città un pezzo della sua storia. Il fango e il fiume d'acqua hanno fatto venire a galla quella che, secondo le prime ipotesi, potrebbe essere un'infrastruttura portuale e stradale. La scoperta è stata fatta dal geologo paternese Orazio Caruso

Nella relazione, a firma della soprintendente Irene Aprile e del dirigente Franco La Fico Guzzo, si evidenzia che il ritrovamento della «presunta infrastruttura portuale-stradale sia riconducibile probabilmente a una piattaforma di approdo lungo la riva del fiume Simeto». Si tratterebbe di una struttura che, per la tipologia di basolato e per la tecnica di realizzazione, potrebbe essere di epoca moderna. «Il suo rinvenimento costituisce comunque un interessante tassello per la ricostruzione delle tradizioni locali – si legge ancora nella nota della soprintendenza - Non si esclude che possa in qualche modo riprendere le tracce della viabilità di epoca romana individuate all’altezza del pilone nord del ponte moderno che si trova sulla Sp 228 e chiaramente connesse all’esistenza del ponte romano nelle immediate vicinanze». 

Tuttavia i dirigenti della soprintendenza hanno sottolineato che, nonostante non si tratti di parte di un «sistema viario da ascrivere all’antichità» costituisce una importante testimonianza storica ed evidenzia il carattere strategico del «sito nel sistema delle percorrenze e degli attraversamenti dell’importante arteria fluviale». Per Francesco Finocchiaro, presidente dell’Archeoclub Ibla Major di Paternò e componente del consiglio direttivo nazionale di Archeoclub d'Italia potrebbe trattarsi di un vecchio tracciato di origine romana vista la presenza poco distante di un pezzo di ponte romano. Per Finocchiaro, infatti, il ritrovamento di contrada Pietralunga sarebbe coerente con lo schema della mobilità storica che «abbiamo già individuato nelle ricerche che l’Archeoclub conduce ormai da anni». 

Per Archeoclub, tenendo conto del materiale utilizzato, della forma e della posizione - vicino a un ponte romano risalente al primo secolo dopo cristo - farebbero pensare di essere di fronte «sia a una strada» che a un «attracco di barche». Le preoccupazioni, adesso, riguardano la tutela del bene, per evitare che il fiume ricopra nuovamente la struttura. «Un probabile problema di ingegneria idraulica - ha concluso Finocchiaro -, sarà  necessario un progetto importante per cominciare a conservare le tracce della nostra storia». 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×