Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Dichiarato fallimento della Domenico Sanfilippo Editore spa
Era fusa da oltre un anno con la nuova editrice de La Sicilia

La decisione riguarda la società confluita a luglio 2020 nella Iniziative editoriali Siciliane srl, assumendo il nome di Domenico Sanfilippo Editore società per azioni. Adunanza dei creditori a marzo 2022. L'attività delle testate intanto prosegue come sempre

Claudia Campese

Foto di: foto frame da Speciale “Liberi Tutti” di Luca Rea

Foto di: foto frame da Speciale “Liberi Tutti” di Luca Rea

Una questione che, allo stato, sembra essere più di principio che sostanziale. È il fallimento della Domenico Sanfilippo Editore spa, società dell'imprenditore Mario Ciancio che però non esiste più da oltre un anno. Fusa a luglio 2020 con la Iniziative editoriali Siciliane srl, assumendo il nome di Domenico Sanfilippo Editore società per azioni, editrice del quotidiano cartaceo La Sicilia e del sito lasicilia.it. Una denominazione che ha provocato non poca confusione anche all'udienza del 7 dicembre, a conclusione della quale i giudici del tribunale fallimentare di Catania hanno deciso per il fallimento della società, nominando due curatori: l'avvocato Carmine Catania e il commercialista di Milano Danilo Cannella.

A loro, adesso, il tribunale chiede di «ricostituire e cristallizzare il patrimonio della società fusa» e, con una formula di rito nel caso di fallimento, «procedere immediatamente all’apposizione dei sigilli sui beni che si trovano nella sede dell’impresa e sugli altri beni della società fallita». Quali beni, però, non è chiaro, considerato che adesso è tutto della nuova società. L'unica cosa certa è che, al momento, l'attività delle testate procede come sempre.

Era stata la procura di Catania, con un ricorso depositato il 3 dicembre, a chiedere il fallimento a causa del mancato pagamento da parte della vecchia società dei debiti verso lo Stato, inizialmente intorno a un milione di euro (ridotti negli ultimi anni dalla nuova società post-fusione). Nelle 12 pagine della sentenza, vengono richiamati brevemente i conti della ditta ormai fallita: un «attivo patrimoniale superiore a nove milioni di euro e debiti superiori a dieci milioni di euro» nel bilancio di esercizio chiuso nel 2018 e, l'anno dopo, «fra le altre cose, debiti scaduti nei confronti dei fornitori per oltre quattro milioni di euro».

Per il tribunale, «la cessazione dell’attività d’impresa della società fusa l’ha privata dei mezzi necessari a far fronte alle obbligazioni rimaste inadempiute al momento della fusione». Un non problema, secondo i bene informati, considerato che proprio dalla fusione sarebbe venuto fuori un soggetto economicamente più stabile a cui devono rivolgersi anche i vecchi creditori. In attesa di novità dai curatori nominati dal tribunale, l'adunanza dei creditori è stata fissata per l'1 marzo 2022L'editore al momento si trova sotto processo per concorso esterno in associazione mafiosa

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×