Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Alla Piana di Catania è sempre allarme ladri di arance
Agricoltore: «Abbiamo paura di entrare nei nostri terreni»

A sollevare la questione che si sussegue con le stagionalità è stata Coldiretti Sicilia da cui è arrivata anche la richiesta di «maggiore controllo delle zone rurali». L'imprenditore agricolo Pietro Parisi racconta la sua esperienza di vittima: «Siamo in balia di nessuno»

Marta Silvestre

Foto di: Marta Silvestre, Luisa Santangelo

Foto di: Marta Silvestre, Luisa Santangelo

Alla Piana di Catania ci sono terreni in cui si muore per le arance. Sono gli stessi in cui gli imprenditori agricoli tentano di costruire delle trincee per evitare che i loro terreni vengano saccheggiati dai ladri. «Abbiamo anche paura di entrare nei nostri agrumeti - ha confidato l'agrumicoltore di Scordia Pietro Parisi, durante la trasmissione Direttora d'aria - perché ci assalgono, ci vengono addosso con le macchine e poi scappano». Anche lui di recente è stato vittima di questi furti per cui è stata Coldiretti Sicilia a lanciare un nuovo allarme. «È un problema sociale che non riguarda solo il comparto agrumicolo ma segue la stagionalità», ha commentato il presidente di Coldiretti Catania Andrea Passanisi. Una questione che costa migliaia di euro agli agricoltori perché al valore della merce che viene portata via bisogna aggiungere quello dei danneggiamenti delle strutture, dai cancelli alle reti fino alle telecamere di sorveglianza. Dall'associazione è arrivata la richiesta di maggiore controllo delle aree rurali per evitare che siano gli imprenditori agricoli a doverci pensare di tasca propria. 

Ma anche per evitare che la battaglia tra guardie e ladri finisca in tragedia. Come avvenuto la notte tra il 9 e il 10 febbraio del 2020 in contrada Xirumi, nella zona della Piana a cavallo tra le province di Catania e Siracusa, quando sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco Massimo Casella e il 18enne figlio della sua compagna Agatino Saraniti ed è stato ferito gravemente Gregorio Signorelli. Per quella vicenda, adesso sono a processo per il duplice omicidio e per il ferimento il custode Giuseppe Sallemi e il pensionato Luciano Giammellaro. «Dopo quell'episodio per un periodo non ci sono più stati furti - ha detto Parisi - anche durante la fase del lockdown erano diminuiti ma poi si sono triplicati». E anche lui ne ha subiti diversi. «I sacrifici di una vita messi a rischio così. Mediamente si portano via mille chili di frutti con una sola macchina che equivalgono per noi a circa mille euro e, in più - ha aggiunto - ci lasciano ingenti danni perché rompono le reti e, armati anche di flex elettrici, tagliano i cancelli e fanno saltare anche i sistemi di sicurezza». 

Una situazione a cui si aggiunge la mancanza di controlli nelle aree rurali. «Siamo in balia di nessuno - è la denuncia del produttore agricolo - e anche quando denunciamo, il timore è che la questione finisca nella negligenza di chi li percepisce come reati minori». E, invece, così non è. «Da una parte, bisogna sensibilizzare anche le forze dell'ordine - ha detto il presidente di Coldiretti Catania - affinché si incrementino i controlli per tutelare gli agricoltori che in una notte vedono svanire il lavoro e i sacrifici di anni; dall'altra parte, serve anche che i consumatori siano consapevoli». Perché spesso quella merce rubata finisce per essere venduta nei camioncini abusivi che affollano gli angoli delle strade. «Quando nei cartelli sono esposti prezzi troppi bassi - ha concluso Passanisi - bisogna avere chiaro che c'è qualcosa che non quadra e che si finisce per alimentare un mercato nero che frutta miliardi alla criminalità». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×