Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Per AMTS il 2021 è stato un anno molto dinamico
Gli obiettivi raggiunti dall'azienda dei trasporti etnea

Nata dalla fusione tra la vecchia Amt e la società Sostare, l'Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta Catania si prepara a un 2022 ricco di progetti sul versante della mobilità integrata e l'attenzione al rispetto dell'ambiente

in collaborazione con AMTS

Nonostante le numerose difficoltà incontrate anche nel 2021 sul fronte dei trasporti pubblici nazionali (l’unica “corsa” di cui non vorremmo più parlare, infatti, è quella della pandemia da Covid-19, che non sembra volersi arrestare!), per l’Amts l’anno si chiude con un bilancio positivo grazie ai numerosi obiettivi raggiunti, tutti strategici per l’incremento della mobilità sostenibile nel capoluogo etneo e nel pieno rispetto dell’ambiente. L’Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta Catania S.p.A., infatti, può spuntare col colore verde sul proprio calendario una lista di traguardi di assoluta rilevanza. Prima fra tutti, certamente, è da annoverare la fusione, avvenuta lo scorso 1 luglio, tra la vecchia Amt e la società Sostare, perno fondamentale nella gestione delle strisce blu per la sosta delle auto in città. 

Nella fusione, infatti, sono state gettate le basi per uno stretto lavoro sinergico, che ha messo a disposizione della città una società unica, Amts appunto, in grado di lavorare allo sviluppo del tanto attesto Piano integrato per la mobilità sostenibile, che include non solo il trasporto pubblico, ma anche le strisce blu, i parcheggi scambiatori e la gestione della Ztl. Un vero e proprio snellimento burocratico, di cui vanno fieri il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, e l’amministratore unico di Amts, Giacomo Bellavia. La stessa soddisfazione dimostrata nelle scorse settimane, quando a Palazzo degli Elefanti sono stati presentati alla cittadinanza i nuovi 20 autisti assunti dopo un concorso lampo (il più veloce d’Italia), basato sui soli titoli ed esperienze professionali, quindi pienamente meritocratico, sfruttando lo stesso modello di piattaforma informatica usata dal Comune di Catania. Il concorso ha consentito, inoltre, di far rientrare nella propria terra unità lavorative di alto valore professionale prima impiegate in altre province e qualcuna addirittura all’estero, e che trovano una Azienda rinnovata e rinvigorita.

Prova ne sono anche gli altri obiettivi raggiunti in questo anno molto dinamico per Amts. Basti citare la recente presentazione del potenziamento della linea Brt1, finanziato dal Comune di Catania con i fondi comunitari Pon Metro e che collega la zona Nord di Catania con il centro storico e che, dopo la prima inaugurazione del 2013 ed i numerosi cambiamenti nella viabilità cittadina, necessitava di alcune modifiche fondamentali, tra cui la ristrutturazione di fermate e pensiline. L’Amts, tra l’altro, fa sapere di avere già firmato il contratto per la nuova tratta Brt5, i cui lavori partiranno a gennaio 2022 e che presto collegherà la zona Est della città (Cannizzaro) con il centro storico. Tra gli obiettivi raggiunti, c’è già il potenziamento delle vetture che collegano il capoluogo con Gravina di Catania, primo grande agglomerato dell’hinterland etneo, con l’istituzione della nuova linea dedicata 901. Non sono da meno, poi, i collegamenti da e per l’aeroporto Fontanarossa di Catania. Lo scorso marzo, infatti, è stato inaugurato il servizio (con il primo esperimento di bieglietto integrato Trenitalia/Amts) di navetta che collega la stazione dei treni Fontanarossa con l’aerostazione ed il parcheggio Fontanarossa, gestito dall’Amts, che vanta duemila posti auto ed il costo più basso (euro 2,50 al giorno). Un servizio che si aggiunge, così, al già tanto richiesto utilizzo dell’Alibus, che registra quasi un milione di biglietti emessi ogni anno.

Catania aspira ad essere, inoltre, città sempre più green ed ecco dunque l’attivazione delle prime 5 stazioni del servizio di bike sharing, che verrà ampliato a 32 stazioni nel 2022, mentre continua a riscuotere grande successo anche il servizio Ricicli e viaggi. Sedici sono, inoltre, i bus elettrici già acquistati dall’Azienda e che entreranno in servizio nei prossimi mesi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×