Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Gara S. Berillo, lunedì presa d'atto dell'annullamento
Pogliese spera di aggiudicare il parcheggio per aprile

La commissione dell'Urega si riunirà il 17 gennaio per ratificare lo stop del Tar che, a dicembre, ha accolto il ricorso di Ance quando la procedura di affidamento era quasi conclusa. Il sindaco ha annunciato la pubblicazione del nuovo bando entro fine mese

Simone Olivelli

Oltre un mese dopo l'annullamento della gara per l'affidamento della realizzazione del parcheggio interrato a San Berillo, l'Urega si appresta a prendere atto della decisione del Tar che ha accolto il ricorso di Ance, l'associazione dei costruttori, che ha denunciato l'impossibilità di predisporre offerte serie. La sezione etnea degli uffici regionali gare d'appalto si riunirà lunedì prossimo. Nel corso della seduta verrà formalizzato lo stop all'iter amministrativo per l'aggiudicazione dei lavori del valore di oltre undici milioni di euro. Successivamente, si lavorerà a un nuovo bando che possa superare le criticità individuate dai giudici amministrativi: dalla richiesta di servizi aggiuntivi e non inerenti l'oggetto del bando all'applicazione di un prezziario non aggiornato fino all'impegno per i partecipanti di dotarsi di una polizza assicurativa che coprisse per 15 anni, e non per i tradizionali dieci, i rischi derivanti da difetti di costruzione

Resta da capire se la presa d'atto della sentenza fissata per il 17 gennaio garantirà il rispetto del cronoprogramma immaginato dal sindaco di Catania Salvo Pogliese, nel corso di un'intervista rilasciata al quotidiano La Sicilia. Il primo cittadino, il 31 dicembre, ha tracciato il percorso verso la nuova procedura di gara: entro il 4 gennaio l'approvazione del nuovo bando in conferenza di servizi, l'invio all'Urega per il 15 gennaio e la pubblicazione dei documenti per fine mese. Il tutto con l'obiettivo di chiudere i termini di partecipazione a fine febbraio, per sperare di aggiudicare l'appalto tra marzo e aprile

Fino al momento in cui il Tar si è pronunciato sul ricorso di Ance, la graduatoria vedeva in testa il Consorzio stabile progettisti costruttori, di recente colpito da un'interdittiva antimafia, e la società Ingegneria Costruzioni Colombrita. Alla commissione di gara erano arrivate soltanto cinque buste. Un numero esiguo che, per Ance, dimostra le criticità che avevano accompagnato la procedura fin dall'inizio. Intanto, nei giorni scorsi MeridioNews ha dato la notizia di un esposto in procura da parte del comitato residenti di corso Sicilia.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×