Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Calcio Catania, bene sul campo ma restano le vicende societarie
La nota dei giocatori: «Chiediamo un incontro urgente ai curatori»

Il riscatto sul campo è una dimostrazione di forza, ma le incertezze sul futuro della società la fanno da padrone. Nel documento firmato dai calciatori anche la richiesta di spiegazioni sul ritardo nel pagamento degli stipendi

Antonio Costa

Foto di: calciocatania.it

Foto di: calciocatania.it

Ieri il riscatto sul campo dopo il pesante Ko di Foggia, oggi la richiesta di chiarezza in merito agli stipendi ancora da percepire e ai progetti legati all'immediato futuro di quel che rimane della società rossazzurra. All'indomani del successo per 1-0 sul campo dell'Avellino, i giocatori del Catania hanno diramato un comunicato ufficiale con cui chiedono spiegazioni sul ritardo nel pagamento degli stipendi delle ultime due mensilità del 2021, che secondo le norme federali avrebbero dovuto essere saldati entro il 16 febbraio.

Una richiesta con cui la squadra rossazzurra ha sottolineato di comprendere il momento difficile, ma ha anche manifestato le difficoltà incontrate dagli stessi giocatori che compongono la squadra di Francesco Baldini, come evidenzia il comunicato pubblicato sulla pagina di Assocalciatori. «Abbiamo atteso sino a oggi - si legge nella nota dei calciatori del Catania - per prendere pubblicamente posizione sulla nostra situazione. Abbiamo dato il massimo sul campo mostrando la nostra professionalità ed estraniandoci dalle quotidiane preoccupazioni. Molti di noi, con famiglie a carico e lontani da casa, hanno dovuto fare l'impossibile per superare gravi difficoltà economiche. In tutta questa situazione abbiamo più volte chiesto chiarimenti alla Curatela Fallimentare, che non ha mai risposto alle nostre richieste. In particolare, abbiamo richiesto che ci venisse spiegato perché, pur in presenza di importanti fideiussioni a garanzia dei nostri stipendi (prestate dalla Società all'atto dell'iscrizione al campionato), le stesse non siano state utilizzate per pagarci le retribuzioni arretrate di novembre e dicembre».

Nel comunicato firmato dai giocatori rossazzurri compare anche una richiesta di incontro con i curatori fallimentari del Calcio Catania e il desiderio di capire se, come trapelato nelle scorse ore, il ramo d'azienda sportivo del club etneo passerà davvero a breve nelle mani di Benedetto Mancini, ieri presente in tribuna ad Avellino per assistere alla partita vinta da Rosaia e compagni: «Oggi - conclude la nota - ci troviamo di fronte a una situazione economica complessa visto che, rispetto ai nostri colleghi delle altre società, ci è negata la possibilità anche solo di agire giudizialmente per il recupero delle retribuzioni arretrate, in virtù del fallimento della società. A questo punto, stante l'assenza di risposte, siamo a richiedere pubblicamente un formale incontro con la curatela del fallimento per comprendere quali saranno gli sviluppi futuri e cosa dobbiamo attenderci dalla prospettata vendita del ramo sportivo del Calcio Catania».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×