Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Mafia, l'impero dei rifiuti di Guglielmino va allo Stato
Confiscato il patrimonio del re Mida della munnizza

Sorvegliante di cantiere diventato titolare di un impero che opera nel settore della raccolta della spazzatura. Oltre alle due ammiraglie - Geo ambiente e Clean up - a Giuseppe Guglielmino sono stati confiscati beni per 12 milioni di euro. Guarda il video

Luisa Santangelo

Sorvegliante di cantiere diventato re dei rifiuti. Così ricco da potersi permettere di rivendicare anche le proprietà del padre Vincenzo, morto lo scorso anno, anche lui imprenditore della spazzatura. Giuseppe Guglielmino, pregiudicato e attualmente in carcere, non è uno qualunque. E adesso lo Stato è riuscito a mettere le mani su quell'impero tramite il quale la munnizza diventava oro: la Geo ambiente e la Clean up, le ammiraglie con sede rispettivamente a Belpasso e Motta Sant'Anastasia, sono state confiscate. Così come la ditta individuale Consulting business, la Eco logistica srl (Aci Sant'Antonio), la Eco business srl (Siracusa) e la Work uniform srl (Catania). Il provvedimento di confisca - del valore di circa 12 milioni di euro - è stato disposto dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Catania e arriva dopo l'arresto di Giuseppe Guglielmino a gennaio 2017 (era il blitz Penelope) e il sequestro preventivo ad agosto 2017. L'accusa è pesantissima: essere un uomo del clan Cappello di Catania. Di più: il braccio imprenditoriale della cosca.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews