Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Il laboratorio tessile che cuce mascherine da donare
«Un modo per essere utili, attendiamo disposizioni»

L’iniziativa arriva dallo storico Atelier Siculo di Aci Sant'Antonio. «Tutta la mia famiglia sta mettendo a disposizione i macchinari e le proprie competenze», spiega a MeridioNews Matteo, il più giovane dei titolari. Mancano solo gli ultimi passaggi burocratici

Carmelo Lombardo

Foto di: Atelier Siculo su Facebook

Foto di: Atelier Siculo su Facebook

Pronte oltre duemila mascherine da donare gratuitamente alla comunità. L'iniziativa arriva dall'Atelier Siculol'ultracentenario laboratorio di Aci Sant'Antonio specializzato in tessuti e nella realizzazione di abiti, costumi, tappezzerie e tendaggi. Anche durante questo periodo di emergenza legata alla diffusione del nuovo coronavirus, il laboratorio tessile ha continuato a mantenere a pieno regime i propri macchinari.

«Durante le scorse settimane, ci siamo resi conto che in città e nelle farmacie le mascherine scarseggiavano». È questo il motivo che ha spinto la famiglia verso questa scelta etica. «Abbiamo pensato soprattutto agli operatori ecologici», spiega Matteo il minore della famiglia Siculo che, insieme alla sorella Giorgia e ai genitori, porta avanti il laboratorio santantoniese

«In fondo, per noi è una cosa molto semplice avviare questo tipo di produzione - dice - perché non abbiamo nemmeno bisogno di convertire: i macchinari necessari a cucire le mascherine li utilizziamo già per altri prodotti e, inoltre, conosciamo bene il metodo per lavorare il tessuto». Il materiale utilizzato è il Tnt, il tessuto non tessuto da 60-80 grammi, un materiale resistente che viene cucito a doppio strato. Non è la prima iniziativa di questo tipo nel Catanese, a pensarci era stata anche l'azienda Stiltex Group di Calatabiano

«In questi giorni molto delicati, ognuno di noi si sta impegnando con le proprie competenze per realizzare le mascherine. Io - prosegue Matteo - mi sono anche messo a cucire insieme a mia madre, mentre mio padre taglia il tessuto e mia sorella si occupa di cucire gli elastici e di appuntare gli ultimi ritagli». Adesso, la famiglia Siculo deve superare gli ultimi passaggi burocratici prima di mettere in circolazione gratuitamente le mascherine

L’ultimo decreto Cura Italia, infatti ordina a chiunque voglia produrre mascherine di inviare le autocertificazioni e le autorizzazioni all’Istituto Superiore di Sanità e all’Inail. Questo perché i sistemi di protezione devono rispettare tutti i criteri normativi. Il laboratorio Siculo si è rivolto al Comune per proporre la collaborazione. «Sarà Comune a gestire le forniture - continua Matteo Siculo - Stiamo aspettando solo le ultime disposizioni per partire. Io e mia sorella ci siamo sempre impegnati nel volontariato locale e, se riusciremo in questa iniziativa, sarà un piacere offrire un contributo alla nostra comunità in un momento così importante», conclude.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews