Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Lungomare, cinquantenne muore mentre fa jogging
Inutili il massaggio cardiaco e utilizzo defibrillatore

Ancora una vittima lungo viale Ruggero di Lauria. L'uomo, come racconta una testimone, si è accasciato a terra mentre percorreva la pista destinata ai podisti. La vicenda riapre il dibattito sugli apparecchi usati per arrestare la fibrillazione cardiaca

Dario De Luca

Ancora una vittima lungo viale Ruggero di Lauria. A perdere la vita, probabilmente a causa di un malore, è stato un uomo di circa 50 anni, Salvo D'Antone, commerciante di articoli sportivi. Lo stesso, come raccontato da alcuni testimoni a MeridioNews, era impegnato in una corsa lenta all'interno della corsia destinata ai podisti, in direzione piazza Europa. Improvvisamente il 50enne si è accasciato a terra mentre si trovava all'altezza dell'hotel Nettuno. «Una persona ha tentato di salvarlo praticandogli il massaggio cardiaco», racconta al nostro giornale una podista. Il tentativo però si è rivelato inutile.

Dopo alcuni minuti sul posto sono arrivate, in rapida successione, due ambulanze. I sanitari hanno proceduto con l'utilizzo del defibrillatore, ma anche questo passaggio non è servito. A quanto pare, la vittima aveva con sé soltanto le chiavi della propria automobile, ma era senza documenti e smartphone

Quanto accaduto oggi pomeriggio ci porta indietro a maggio 2019, quando a perdere la vita era stato il commercialista Carlo Maravigna, pure lui impegnato a fare attività fisica. Dopo il suo decesso si aprì un dibattito sull'assenza dei defibrillatori in una porzione di città che rappresenta il luogo più battuto da podisti e sportivi, anche per la presenza della pista ciclabile e di un pistone, ricavato sul marciapiede, destinato ai podisti. 

Al lungomare la federazione italiana di atletica leggera ha donato due defibrillatori a gennaio 2020. Gli stessi sono istallati in due bar: La Tavernetta, nei pressi di piazza Nettuno, e al Caffè Europa, nell'omonima piazza. La loro presenza però è praticamente sconosciuta a coloro che corrono. Nei mesi scorsi MeridioNews aveva dedicato un approfondimento.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×