Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

L'incendio tra Gravina e Mascalucia colpisce le abitazioni
Residenti aiutano pompieri nelle operazioni di spegnimento

Continua la giornata difficilissima per la provincia di Catania sul fronte dei roghi. I pompieri continuano a essere impegnati, oltre che nel capoluogo, anche nei due centri dell'hinterland. Guarda il video

Gabriele Patti

Foto di: gabriele patti

Foto di: gabriele patti

Gli incendi tra Gravina e Mascalucia continuano. Dopo via acque Munzone, i roghi si sono estesi in via Etnea e in via Sant'Elia, colpendo anche edifici privati. Parte di via Etnea è stata chiusa al traffico. Sul posto un'autobotte dei vigili del fuoco, una squadra dei carabinieri e due volanti della polizia municipale. Ad aiutare i pompieri a spegnere le fiamme ci sono anche i residenti della zona. Utilizzati anche i pozzi presenti nella zona, l'acqua è stata attinta anche dalle stazioni di rifornimento. Una casa tra Mascalucia e San Giovanni Galermo, quando sono passate le 23, sta ancora bruciando. A fuoco in questi minuti anche un grande albero secolare.

Nel pomeriggio un rogo era partito da un terreno privato in vendita, non lontano dal cimitero di Mascalucia. Le fiamme hanno rischiato di coinvolgere un distributore di benzina. La colonna di fumo nera, che ha reso anche l'aria irrespirabile, è stata visibile anche dai paesi limitrofi.

Quello tra Gravina e Mascalucia è solo uno degli incendi che hanno colpito oggi la provincia di Catania. Nel capoluogo un rogo di impressionanti dimensioni ha interessato la zona di via Palermo, con le fiamme che hanno travolto numerose automobili e abitazioni. Sul posto per diverse ore esercito, vigili del fuoco e polizia. Gravissimi danni anche nella zona della Playa, dove il lido Le Capannine è stato distrutto. In serata l'apprensione si è spostata più a sud nella zona di Agnone, dove diversi famiglie sono state evacuate.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×