Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

L'ex assessore Porto risponde alla nomina di Barresi
«Grande amarezza. Aspettavo un incontro col sindaco»

Il rimpasto in giunta produce già i suoi primi effetti. E adesso l'ex componente della squadra guidata da Pogliese replica agli ultimi avvicendamenti decisi dal sindaco. «Fame di consenso che lo ha portato a non rispettare l'incontro programmato», afferma 

Redazione

«Mi sarei aspettato quantomeno un incontro personale con il sindaco. Per questo motivo non posso nascondere una grande amarezza». Il commento, a caldo, dell'ormai ex assessore Alessandro Porto al rimpasto in giunta avvenuto ieri a Palazzo degli Elefanti. Adesso le deleghe alla Protezione civile e alla polizia municipale passano ad Andrea Barresi, che lascerà il posto da consigliere comunale per far parte della squadra di assessori al fianco del primo cittadino Salvo Pogliese. A prendere il posto di Barresi sarà la medico Sonia Agata Sofia, prima dei non eletti della lista In campo con Pogliese. 

Degli avvicendamenti che però sembrano non essere stati condivisi da Porto, che oggi milita nella Lega. La stoccata va subito al primo cittadino. «Evidentemente la fame di consenso verso il suo partito l'ha portato a non aspettare l'incontro programmato con le altre forze politiche di maggioranza e a rimpolpare ulteriormente le posizioni al governo della città creando un'amministrazione quasi monocolore - conclude Porto - Per quanto mi riguarda, continuerò con assoluta dedizione a servire Catania e i catanesi». Delle dichiarazioni che probabilmente sono il sintomo di qualche frizione tra la Lega cittadina e le forze a sostegno del sindaco Pogliese.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×