Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Aci Castello, sfida a tre per la successione di Drago?
Corto circuito Lega: smentito l'appoggio a Scandurra

Tre giorni fa il candidato vicino a Luca Sammartino aveva inserito i salviniani tra le liste a suo sostegno. Ma il riferimento provinciale lo gela. «Noi al tavolo con il centrodestra, accordo locale che non ci impegna», dice. Forza Italia punta su Ezia Carbone

Marco Militello

Foto di: Magaze

Foto di: Magaze

Lo stato attuale delle grandi manovre suggerisce che, ad Aci Castello, la successione del sindaco uscente e non più candidabile Filippo Drago assumerà la forma di una corsa a tre. Due nomi sono consolidati da diverso tempo: lo è da mesi, per esempio, quello del 30enne Antonio Maria Bonaccorso, unico consigliere comunale in carica del Movimento 5 stelle. Così come è ufficiale da qualche giorno il nome del 53enne Carmelo Scandurra, attuale presidente del Consiglio comunale, uomo di destra folgorato non sulla via di Damasco, ma su quella del deputato regionale dem Luca Sammartino. Il terzo nome è sulla rampa di lancio: nelle scorse ore, il centrodestra avrebbe trovato la quadra intorno al nome di Ignazia Clara Carbone, detta Ezia, insegnante 40enne, in questo momento vice di Drago. Non ci sono ancora dichiarazioni ufficiali, ma off the records la sua presenza nella partita è ormai fuori discussione. Al momento altre candidature a sindaco non sembrano probabili. E c'è un caso Lega: due giorni fa, con una nota, Scandurra ha inserito i salviniani nel florilegio di liste - sei - che andranno alle urne in suo sostegno. Ma il riferimento provinciale Fabio Cantarella frena. «Noi - dice a MeridioNews - siamo al tavolo del centrodestra». 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×